GLI INFERMIERI DEL PRONTO SOCCORSO HANNO RAGIONE, POI CI SONO GLI STRUMENTALIZZATORI PROFESSIONALI

Rep: Protestano gli infermieri del pronto soccorso all’Umberto I° di Siracusa chiedendo una organizzazione del lavoro che consenta loro di poter respirare dopo due anni di turni massacranti. Nella protesta ci sono le adesioni politiche del Pci e del Pd, le prime non strumentali, le seconde sulla vecchia linea dei sinistri locali che ha visto la Cgil attaccare anche con violenza, spesso incomprensibile in pieno lockdown, i vertici dell’Asp di Siracusa. In ogni caso Salvo Adorno dice che “il Pd Siracusa è al fianco degli infermieri che protestano per la situazione del Pronto Soccorso dell’ospedale Umberto I di Siracusa, chiedendo maggiore sicurezza e tutele.  Uno scenario allarmante e preoccupante quella della sanità aretusea che ha il suo vertice più basso nello stato dell’Umberto I e del suo Pronto Soccorso”. C’è da aggiungere solo che l’Asp Siracusa ha fatto di tutto e di più durante la pandemia, sostanzialmente da sola visto che le chiacchiere di Comune, sindacati e partiti, sono rimaste solo chiacchiere mentre mettersi concretamente a disposizione sarebbe stato tutto un altro discorso.