Privacy Policy SALVO ADORNO (PD): BISOGNA COMMISSARIARE SUBITO L'ASP DI SIRACUSA – I Fatti Siracusa

SALVO ADORNO (PD): BISOGNA COMMISSARIARE SUBITO L’ASP DI SIRACUSA

Rep: La puntata di Report del 6 aprile ha reso evidenti a tutta l’opinione pubblica i limiti le debolezze del sistema sanitario siracusano, che già l’intervento della Cisl, della Cgil, dei deputati del Pd della provincia e di numerosi operatori sanitari aveva individuato. In una fase così difficile si chiede all’amministrazione pubblica il massimo dell’efficienza e della responsabilità, anche a fronte dei limiti e delle disfunzioni pregresse, che non possono, comunque, giustificare ritardi, errori e superficialità. Oggi emerge in primo luogo con chiarezza che i vertici della sanità siracusana hanno avuto tempo per organizzarsi, ma si sono fatti trovare impreparati. La gestione del pronto soccorso ha determinato il contatto tra gli infetti e il personale sanitario, quando era ben noto che questo era stato il punto debole degli ospedali del nord, che per primi hanno ceduto alla propagazione del virus. Ancora oggi arrivano notizie di un personale sanitario non adeguatamente protetto. A fronte dell’inadeguatezza di tutta la catena di comando della nostra sanità pubblica appare evidente la necessità di rimuoverla dalle proprie responsabilità o quantomeno di commissariarla in questa difficile fase, per limitare i danni e porre fine a questa mala gestione. I danni non sono solo la contabilizzazione degli infetti, dei ricoverati e dei morti, ma anche il clima di discredito e di sfiducia radicale che ne deriva presso l’opinione pubblica provinciale che oggi, dopo la puntata di Report, rende ogni cittadino insicuro sul ruolo di tutela che lo Stato deve svolgere. E’ possibile anche sbagliare ma non è possibile, per chi assume responsabilità delicatissime di tutela della vita degli altri, essere inadeguato al ruolo. Questo rimanda alle modalità di selezione degli incarichi e alla profonda e dannosissima politicizzazione del sistema sanitario regionale. Covid 19 rappresenta uno spartiacque definitivo. Superata la crisi bisognerà mettere mano a una riforma radicale della governance sanitaria regionale che ridia dignità alle competenze della professione medica, sia per gli aspetti sanitari che per quelli gestionali, sganciandola dalla dipendenza della politica. Questo è un impegno che il PD della provincia di Siracusa deve intestarsi per dimostrare che una buona politica è possibile. Ora e subito interrompiamo la catena degli errori e apriamo la discussione sul futuro.
Salvo Adorno PD Siracusa

Condividi questo Articolo