LEALTÀ E CONDIVISIONE CHIEDE AL SINDACO DI USCIRE DALLA ROUTINE E PENSARE UN PROGETTO DI CITTÀ

Rep: Una delegazione dell’associazione Lealtà e Condivisione, composta da Ezio Guglielmo, Serena Gilè, Francesco Ortisi, Roberto De Benedictis e Alessandro Franzò ha incontrato il Sindaco Francesco Italia per uno scambio di idee sull’attuale fase politico – amministrativa e sulle prospettive della città.
Dopo avere espresso apprezzamento per il ruolo svolto dal primo cittadino in occasione della vicenda Sea Watch e per l’intervento alla Camera dei Deputati sui beni comuni (tema che sarà al centro di un Convegno promosso da Lealtà e Condivisione per il 9 marzo all’Urban Center), la delegazione ha illustrato i contenuti del dibattito in atto all’interno del movimento, rappresentando la necessità, per l’amministrazione comunale, di avviare una fase nuova di confronto con le forze politiche e sociali cittadine per cominciare a delineare i profili della Siracusa del futuro a partire dal coinvolgimento della macchina comunale e della elaborazione programmatica già acquisita. Un confronto che superi l’attuale asfittica dialettica maggioranza opposizione, troppo spesso compressa entro i limiti angusti imposti dalle continue emergenze cittadine, per misurarsi, con spirito aperto e senza pregiudizi legati ad appartenenze o schieramenti, su un terreno più avanzato ed elevato, in grado di legare insieme, all’interno di un quadro coerente e proiettato nel lungo termine, tematiche decisive (dalla sanità allo sviluppo urbanistico, dalla gestione dei beni culturali al turismo, dal centro storico alle periferie).
Il Sindaco si è mostrato interessato alla proposta e si è impegnato a mettere in agenda ulteriori incontri al fine di approfondire le modalità operative più consone al perseguimento degli obiettivi condivisi.

Il Presidente
Ezio Guglielmo