Privacy Policy IMMOBILI ABUSIVI, DICHIARAZIONI FALSE, EVASIONE FISCALE: MA COME FA DI MAIO A NON DIMETTERSI? – I Fatti Siracusa

IMMOBILI ABUSIVI, DICHIARAZIONI FALSE, EVASIONE FISCALE: MA COME FA DI MAIO A NON DIMETTERSI?

Ma come a non dimettersi il grillino Luigi Di Maio da vice premier e da ministro del lavoro? E’ risultato comproprietario di un’azienda con immobili abusivi, che non  pagava tasse per 200mila euro, con lavoratori in nero, che faceva false dichiarazioni dei redditi (utile di 88 euro l’anno). Se un avversario  avesse fatto un millesimo di quello che oggi hanno scoperto Le Iene, i re del click della Grillo-Casaleggio lo avrebbero distrutto, ammazzato, stuprato. Altre che dimissioni avrebbero chiesto la pena di morte. Ma come fa Di Maio a non dimettersi?  Leggiamo il Post: “Nell’ultima puntata della trasmissione Le Iene il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio ha sminuito la presenza di alcune costruzioni abusive sui terreni di proprietà del padre Antonio, definendole edifici in rovina risalenti alla Seconda guerra mondiale. Secondo quanto scoperto dalla trasmissione, però, almeno uno degli edifici è in realtà un villino con patio coperto, dove almeno fino a pochi anni fa si trovava una piscina smontabile e si tenevano feste e cene alle quali avrebbe personalmente partecipato lo stesso Di Maio, come testimoniato da alcune fotografie”. Insomma, Di Maio che dice bugie per cercare di farla franca, ma non può, le prove sono documentali. Ma come fa Di Maio a non dimettersi dopo aver predicato il rogo per chi era anche solo sfiorato dal sospetto di un reato?