Privacy Policy ELENA CALIGIORE: GLI SFORTUNATI GATTI DEL VERMEXIO – I Fatti Siracusa

ELENA CALIGIORE: GLI SFORTUNATI GATTI DEL VERMEXIO

I Comuni, d’intesa con i servizi  veterinari  delle ASP locali  e le associazioni protezionistiche  e animaliste iscritte all’Albo Regionale, stipulano protocolli d’intesa che prevedono la sterilizzazione dei cani vaganti e delle colonie feline. Gli interventi  di sterilizzazione  vengono effettuati gratuitamente dai servizi  veterinari delle ASP presso  gli ambulatori sanitari dei Comuni, presso gli ambulatori  dei rifugi  sanitari pubblici  o presso gli ambulatori  autorizzati dei rifugi  convenzionati con il Comune (Legge Regionale n. 15 del 2000  e D.P. n. 7 del 12 Gennaio 2007). Nella nostra città, da anni, le sterilizzazioni dei cani randagi e dei gatti delle colonie feline  vengono effettuate settimanalmente presso i due ambulatori dei rifugi convenzionati “Piccolo Panda” e “Snoopy”.

Il Comune di Siracusa, attraverso  l’Ufficio del Settore Ambiente,  ha approntato e diffuso  le schede di segnalazione e di censimento delle suddette colonie. Nella scheda di censimento vengono richieste  informazioni relativamente alla geolocalizzazione della colonia stessa, il numero  dei gatti, il numero di esemplari femmine e maschi,  i loro ricoveri (se esistono), eventuali lamentele degli abitanti della zona relativamente  a resti  di cibo, cattivi odori, miagolii o altro. Alla persona che effettua la segnalazione ed il censimento della colonia, cioè alla gattara/gattaro  il Comune garantisce sterilizzazione e cure mediche ai gatti delle colonie da parte dell’ASP veterinaria e nel contempo chiede alla  gattara/gattaro la  disponibilità per la cattura, consegna al servizio veterinario degli esemplari da sterilizzare e la disponibilità all’assistenza post operatoria. Chiede altresì  ‘responsabilità’ per la colonia felina e l’impegno a non spostare i gatti  dal loro habitat  naturale e di non inserire gatti provenienti da altre zone o da altre città. Ed ancora viene richiesto di segnalare la comparsa  di nuovi esemplari e  la scomparsa di gatti già censiti. In sostanza, il Comune chiede a chi si offre volontariamente come tutor di una colonia felina di seguire responsabilmente i gatti e di dare loro cibo adeguato, di tenere in ordine ed igienicamente pulito il luogo dove viene somministrato il cibo evitando di lasciare piattini con i resti che potrebbero richiamare mosche, formiche ed altri animali. Comportamenti che, per chi sceglie volontariamente di seguire colonie feline,  dovrebbero essere  naturalmente messi in atto. Eppure il Comune di Siracusa si trova  costretto a  ribadire per iscritto quanto sopra, chiedendo  pertanto ai tutor di ciascuna colonia di sottoscrivere   elementari  e scontate regole. Ciò  perché nella colonia felina che staziona dentro il giardino del Vermexio, Palazzo Comunale, queste elementari regole non vengono  rispettate. La colonia non è sterilizzata perché la presunta gattara si rifiuta di catturare i gatti da  sterilizzare  e di fare il post operatorio  e pretende che a farlo sia il servizio cattura convenzionato e che i gatti restino  ricoverati per il post operatorio in canile!!! Chi ama i gatti e decide, volontariamente, di sfamarli giornalmente e di curarli, difficilmente si rifiuterebbe di catturarli con la dovuta delicatezza  per consegnarli per la sterilizzazione e meno che mai li lascerebbe  per il post operatorio  senza le sue  amorevoli cure. Una colonia felina sparisce o perché i gatti vengono investiti, avvelenati o mal curati e mal sfamati con conseguenti malattie. Gli sfortunati gatti del Vermexio hanno un riparo sicuro nello spazio tra il Palazzo Comunale e l’Artemision,  ma vengono mal curati, mal sfamati e NON VENGONO STERILIZZATI   per mancanza di  volontà di chi si professa gattara di quella colonia.

Elena Caligiore