Privacy Policy DOPO LA FOLLIA IN PIAZZA ADDA, NUOVA FOLLIA IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA: CAOS PIU' CAOS – I Fatti Siracusa

DOPO LA FOLLIA IN PIAZZA ADDA, NUOVA FOLLIA IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA: CAOS PIU’ CAOS

Le hanno chiamare “Aree pedonali scolastiche”. Marciapiedi con aiuole, prato e orti urbani. Dove? Nella già incasinatissima piazza della Repubblica, in corrispondenza dell’istituto comprensivo Paolo Orsi. Una follia, concepita da chi certamente non vive quotidianamente la città e i problemi relativi al traffico e ai parcheggi in una zona già altamente congestionata dal traffico e in cui trovare un parcheggio è facile tanto quanto fare 6 al Superenalotto. Ma cosa non si fa per cavalcare, o provare a farlo, l’onda green prerogativa del sindaco in bicicletta? Dopo le abbozzate piste ciclabili, frequentate ormai solo dai runner, questa nuova pensata. Che con quattro paletti e un po’ di strisce disegnate sul nuovo asfalto fatto per l’occasione, cancellano una cinquantina di posti auto a servizio dei residenti e di chi vorrebbe recarsi nei negozi della zona o nei vicini uffici di via Brenta. Ma tant’è, l’amministrazione ha deciso che a Siracusa chi va in macchina è il male da perseguire,sanzionare e debellare. Ovviamente senza offrire una valida alternativa. Nessun servizio di trasporto pubblico e nessuna soluzione pensata per chi per un motivo o un altro deve recarsi in zona piazza Adda. Tra l’altro la zona pedonale scolastica in questione insiste su un’area, quella dell’ex tribunale, a rischio crollo e in precarie condizioni igienico sanitarie. Che pure avrebbe un ampio parcheggio da poter recuperare e sfruttare. Ma di questo al sindaco e ai suoi sodali importa poco. L’importante è dare immagine della svolta verde. Che poi praticamente sia una soluzione fallimentare lo scopriranno i genitori che accompagnano i figli a scuola e gli esercizi commerciali che saranno ancora una volta penalizzati da una scelta scriteriata.