Privacy Policy VINCIULLO: LA REGIONE EROGHI LE SOMME PER SANIFICARE LE SCUOLE – I Fatti Siracusa

VINCIULLO: LA REGIONE EROGHI LE SOMME PER SANIFICARE LE SCUOLE

Rep: La Regione Siciliana deve stanziare immediatamente le risorse necessarie alle ex Province per poter gestire l’emergenza epidemiologica derivata dal corona virus, in modo tale che possano essere assicurati gli interventi di sanificazione, disinfezione e igienizzazione necessari agli Istituti Scolastici. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo
Premesso che non sono un esperto del settore e, pertanto, sarebbe necessario che qualcuno dicesse alle Istituzioni Scolastiche se questi interventi sono utili oppure no.
Se venisse accertata l’ipotesi che questi interventi sono utili e necessari, è chiaro che la Regione non può continuare a dormire, se, invece, non sono necessari, basta che l’Assessorato della Salute lo faccia sapere e, di conseguenza, le famiglie possono essere tranquillizzate sul fatto che la mancanza di interventi di igienizzazione non comporta conseguenze dannose per la salute degli studenti.
La ex Provincia regionale di Siracusa, in maniera lodevole, ha proseguito Vinciullo, è intervenuta mettendo a disposizione le somme che ha, 12.500 euro, che divisi per tutte le scuole della provincia di Siracusa, non sono sufficienti nemmeno per l’acquisto della candeggina e dell’alcool.
Per questo motivo, la Regione deve capire che le Province fallite, come quella di Siracusa, non sono nelle condizioni di garantire null’altro se non quello che hanno fatto fino ad oggi.
Pertanto, sarebbe necessario, anche attingendo ai fondi della Presidenza della Regione, che sono immediatamente disponibili, assegnare alle ex Province, e in modo particolare a quelle senza risorse proprie, delle somme in modo tale che dalla prossima settimana venga fatta la sanificazione di tutti gli Istituti Scolastici.
Se invece  questo intervento non è necessario, lo si dica si tranquillizzino le famiglie e si faccia in modo di poter riportare razionalità e coerenza in un momento difficile, dove i Comuni che hanno risorse intervengono, quelli che non hanno risorse non intervengono e, in modo particolare, la provincia di Siracusa rimane, come sempre, al palo.
Una circolare regionale, ha concluso Vinciullo, che chiarisca tempi, modalità e forme di igienizzazione dei locali scolastici sarebbe necessaria.