Privacy Policy TIZIANA RICCIARDI SULLO SPORT: GLI AUMENTI SPROPOSITATI DELLE TARIFFE COMUNALI (200%) TAGLIANO LE GAMBE A TANTE GIOVANI ATLETE – I Fatti Siracusa

TIZIANA RICCIARDI SULLO SPORT: GLI AUMENTI SPROPOSITATI DELLE TARIFFE COMUNALI (200%) TAGLIANO LE GAMBE A TANTE GIOVANI ATLETE

Scrive Tiziana Ricciardi, istruttore federale di ginnastica ritmica al neo assessore comunale allo sport: “Carissimo Assessore Buccheri lo sa che ci sono altre eccellenze nel suo territorio??….
Oltre a lodare il tennis siracusano ( che rispetto anche io) dovrebbe sapere che esistono altre realtà sportive meritevoli di tutela… attualmente ci sono società sportive che devono riorganizzare la propria programmazione per riuscire a sopravvivere all’aumento del 200% delle tariffe orarie comunali per l’utilizzo delle palestre scolastiche….
Deve sapere caro assessore che ci sono realtà sportive che, oltre a tener fuori dalla strada le bambine e quindi a fare un servizio sociale, riescono anche a raggiungere importanti risultati agonistici federali…. e che grazie al vostro aumento spropositato non potrà più permettersi di pagare alle sue ginnaste le trasferte interregionali e nazionali…. sa cosa accadrà caro assessore?… che solo le famiglie benestanti potranno garantire alla propria figlia di crescere a livello agonistico!!!
Invece di pensare ai vostri cittadini state tagliando le gambe a tante bambine siracusane che potrebbero essere altrettanto motivo di orgoglio”.

L’assessore Buccheri è un neofita e in quanto tale si possono anche scusare le sue prime mosse per la verità abbastanza grossolane. Come assessore allo sport infatti ha debuttato facendo le lodi di una società sportiva imparentata con un suo collega di Giunta. Uno scivolone. Come assessore all’ambiente ha fatto fare pulizie a casaccio in città, privilegiando gli amici suoi e del suo capo. Il problema sollevato dalla Ricciardi è comunque importante. Cioè gli aumenti del 200 per cento fatto del Comune costringerà molte società sportive – che contribuiscono a togliere dalla strade e dall’ozio tanti giovani siracusani – , ad ammainare bandiera. I costi sono diventati altissimi ed è davvero grave che non ci siano consiglieri comunali pronti a sposare questa causa per garantire l’esistenza in vita di decine di società sportive siracusane. Quello della Ricciardi è un appello che va raccolto, proprio per difendere lo sport e la buona vita dei nostri figli.