BURGIO, FICARA E SCALA HANNO FATTO APPROVARE IL BILANCIO E LA SCANDALOSA TASSA SUI LOCULI

I consiglieri grillini Burgio, Ficara e Scala hanno tenuto stamattina una conferenza dove hanno detto la loro: Loro sono grillini e lo vogliono restare, i loro comportamenti sono responsabili, hanno fatto una serie di iniziative su vari problemi, sono e restano all’opposizione di Italgarozzo. La Scala ha anche sottolineato che la sua presidenza è frutto della prassi per cui l’incarico spetta al partito più votato.

Sono i loro punti di vista che però hanno un piccolissimo difetto: non rispondono alla realtà. Anzi, quello che dicono è l’esatto contrario di quello che è accaduto fino ad oggi. Magari saranno nell’anima grillini, ma nei fatti sono stati e sono i migliori alleati di Italgarozzo. Coi loro voti favorevoli sono passati una valanga di provvedimenti, ma limitiamoci ai più rilevanti e cioè il bilancio e la tassa illegale sui loculi, come alla fine emergerà. La presidenza della Scala – che detto per inciso in un anno e mezzo non ha mai votato contro Italgarozzo –  è dovuta a un maxi inciucio che ha visto protagonista il sindaco pro tempore e un gruppo di consiglieri del centro destra, altro che prassi. Hanno avuto e hanno dato, dato, dato.

E i due consiglieri grillini, Russoniello e Trigilio, che invece l’opposizione la fanno davvero?  Sui due i “grillini nell’anima” e non nei fatti e nei voti aprono le braccia, uniamoci, stiamo insieme, tenete però presente che decide la maggioranza e noi siamo tre e voi due. Insomma, apertura virtuale e chiusura totale di fatto.

A sbattere bene la porta in ogni caso ci pensa Trigilio:  “Io e Silvia rispondiamo nei confronti di voi cittadini, 5 S o no, del nostro voto. La proposta in Consiglio di “bloccare” I pagamenti dei loculi non è passata per SOLI 2 VOTI. Se i nostri colleghi (Scala, Burgio, Ficara)  avessero votato come me e Silvia Russoniello ora parleremmo di tutt’altro. La questione riguarda 50.000 nostri concittadini. Lo stesso si è verificato per il bilancio. Io e Silvia Russoniello abbiamo votato per mandare tutti a casa. Loro tre no”.  Chiarissimo,  indiscutibile.