Privacy Policy BASTA VELENI A SIRACUSA, MEGLIO UN SORRISO, E' GRATIS E TI FA SENTIRE MEGLIO – I Fatti Siracusa

BASTA VELENI A SIRACUSA, MEGLIO UN SORRISO, E’ GRATIS E TI FA SENTIRE MEGLIO

Con l’aria che tira a Siracusa l’unico rimedio resta un bel sorriso, una gran risata, una battuta divertente. I sorrisi sono gratis e provare a sorridere per sentirsi meglio non costa nulla. Un sorriso aumenta la longevità, rafforza il sistema immunitario, riduce lo stress, la pressione del sangue, porta buonumore, aumenta la produttività. Quando sorridi e/o fai umorismo alleni il tuo cervello, stimoli le relazioni sociali, riduci il rischio di ictus, aumenti la fiducia, resti concentrato, riduci il dolore. Insomma, ridere è la chiave del successo, rende più attraenti. Anche i politici locali, vuoi mettere l’aria cupa/arcigna che sfoderano in particolare i signor nessuno per darsi importanza con un bel sorriso? Garozzo che sorride è un pacioccone, un orsacchiotto. Dolcissima la grillina Maria Marzana, con quell’aria fiduciosa e ingenua che la rende simpatica. E lo sguardo aperto e sorridente di Ezechia Paolo Reale? Un altro fascino. Simona Princiotta con occhiali da sole e l’aria da ragazzina felice, non pare proprio quell’erinni che dipingono i suoi nemici. Spontaneo e meravigliosamente aperto il sorriso di Pippo Gianni, dolce e posato quello di Concetta Vinci.
Fa storia a se il sorriso di Francesco Italia mentre balla un valzer con una splendida dama. Più istituzionali, ma anche questi solari, aperti, belli, i sorrisi di Sofia Amoddio, Nicoletta Piazzese, Enzo Vinciullo e Rossana Cannata.
Divertito il sorriso di Salvo Sorbello, bello e sornione. Infine il sorriso dell’Arcivescovo Pappalardo, il sorriso più bello di questi ultimi tempi, un sorriso che, quasi per magia, illumina Siracusa.