Privacy Policy L'INTERVISTA INVENTATA. BAVETTA NERA AL NEONATO, SUPERATI IL ROSA E L'AZZURRO – I Fatti Siracusa

L’INTERVISTA INVENTATA. BAVETTA NERA AL NEONATO, SUPERATI IL ROSA E L’AZZURRO

Direttore Benanti. Intanto La ringraziamo per il tempo che ci concede e per quest’intervista. Raramente capita, ormai, a noi ultracattolici e medioevali, di trovare spazio in testate cosi’ seguite e lette come la Sua. Ed un po’ Vi capisco, per voi personaggi notoriamente e dichiaratamente gayfriendly e Pro gender, è comunque difficile e finanche demode’ attardarsi a parlare o scrivere con gente che ancora, nel 2017, SI OSTINA AD INTRATTENERE RELAZIONI CON PERSONE DEL SESSO OPPOSTO. Ne approfitto per fare outing: anch’io faccio parte di questa setta, in evidente via di estinzione. Ma veniamo al punto, prima che Ella cambi idea.

Le risulta che la premiata ditta Stonewall-Arcigay siano tra i relatori, diciamo così, nella Giornata Mondiale dell’Accesso al Sapere, di prossima organizzazione a Siracusa?

Si, certamente. Sono i miei amici, attivissimi e sempre pronti a salire in cattedra quando c’è da indottrinare, non come voi, scarsi e banali eterosessuali.

Mi perdoni: ma cosa c’entrano queste due associazioni con la Giornata degli studenti? Non saranno mica essi stessi ripetenti o fuori corso?

Intanto, Perricone, non usi quest’ironia, assolutamente fuori luogo, come sempre. I miei amici sono onnipresenti, onniculturali, tuttologi e possono intervenire sempre e comunque. Non come voi, dinosauri cattolici, fermi ai tempi di Adamo ed Eva.

Potrebbe chiarirci il concetto, Direttore?

Ma vedi, Perricone. C’è poco da capire per persone come voi, non dotate di quell’apertura mentale e sensibilità, diciamo così, che vi consenta di apprezzare, ad esempio, la teoria gender, che anzi contrastate ottusamente e ripetutamente. Per dirla alla Camilleri: avete rotto i cabasisi.

Grazie, Direttore. Lei è quindi favorevole all’indottrinamento gender nelle scuole?

Si, certamente. Mi pare che i fatti parlino da soli. Solo voi non capite, ancora, che esiste, anzi PREVALE il terzo genere, quello neutro. Bavetta nera per il piccolo appena nato. Rosa ed azzurro sono del tutto fuori moda. É il nero che avanza, anche in politica. È sotto gli occhi di tutti. Giustamente: piccoli ducetti crescono e sarebbe discriminante dire se sono maschi o femminucce.

La ringrazio. Ho capito moltissimo. Che se continuano a rompere i cabasisi, come dice lei ed il suo amico Andrea, solo l’educazione parentale potrà salvare i nostri figli da tutto questo SAPERE GENDER, ostentato e sbandierato in ogni dove.

Carmen Perricone