Privacy Policy VINCIULLO: L'EX ASSESSORE SGARLATA DIMOSTRA ACREDINE, NON CONOSCE I FATTI ED E' DISATTENTA – I Fatti Siracusa

VINCIULLO: L’EX ASSESSORE SGARLATA DIMOSTRA ACREDINE, NON CONOSCE I FATTI ED E’ DISATTENTA

Rep:
Non perde occasione l’ex Assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Sgarlata per dimostrare la sua acredine e, nello stesso tempo, l’assoluta non conoscenza di fatti e la disattenzione totale nei confronti di eventi che riguardano l’Assessorato di cui, per altro, è stata titolare. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.
Ed allora chiariamo alcuni fatti:
1) Non è assolutamente vero che è stato perso il finanziamento dell’ex Tonnara di S.Panagia, l’ex Assessore crocettiana sconosce il fatto che il 19 giugno 2017 è stato interamente recuperato il finanziamento per quasi 6.7 milioni di euro e ciò in seguito alle interrogazioni parlamentari, a mia firma, n.4432 e n.2020.
2) Non è assolutamente vero che quando si persero i 55 milioni di euro il sottoscritto non fece nulla, anzi, più volte, ha attaccato il Governo in Aula, ma l’ex Assessore crocettiana raramente frequentava l’Aula Parlamentare.
3) Non è vero che l’Accordo siglato tra l’Assessorato dei Beni Culturali e quello dell’Agricoltura nel 2013 non è stato messo in atto, fra l’altro sfugge all’ex Assessore crocettiana che quell’accordo fu possibile firmarlo grazie ad una proposta di legge da me fatta approvare in Parlamento.
4) È notorio che sono all’opposizione di questo Governo, come è possibile verificare attraverso i video che riproducono la mia presenza in Aula e a tale proposito sottopongo all’ex Assessore crocettiana il seguente video: https://www.youtube.com/watch?v=Z-m48IUhB5k
5) È chiaro che qualcuno dovrà pagare per questa ulteriore perdita di finanziamenti e la responsabilità di questa seconda perdita, moralmente, è sempre dell’ex Assessore crocettiana, perché, se in occasione della perdita dei 55 milioni di euro del programma POIN, fossero stati adottati provvedimenti draconiani nei confronti dei funzionari colpevoli, oggi non si sarebbe ripetuta la stessa vicenda.
6) Quanto a questa presunta restituzione di fondi della programmazione 2007/2013, forse l’ex Assessore crocettiana ha dimenticato che titolare dell’Assessorato era lei e non io e la Commissione Bilancio, in questi anni, si è dovuta sostituire nelle funzioni amministrative ai vari Assessori che, essendo inadeguati al ruolo, hanno rischiato di fare perdere ulteriori finanziamenti.
Su quello che la politica deve e può fare e non fa, ha concluso l’On. Vinciullo, io consiglierei all’ex Assessore crocettiana di candidarsi il prossimo 5 novembre e, ottenuto il consenso del popolo, venire a Palermo per insegnare ad ognuno di noi quello che si può fare e quello che non si può fare. Le saremo grati per tutta la vita, fino ad allora consiglio di stare più attenta nelle dichiarazioni rilasciate.