Privacy Policy DONATELLA LO GIUDICE: MI HANNO OFFERTO DI FARE IL SINDACO, MA HO RIFIUTATO, NON SONO ADATTA – I Fatti Siracusa

DONATELLA LO GIUDICE: MI HANNO OFFERTO DI FARE IL SINDACO, MA HO RIFIUTATO, NON SONO ADATTA

Donatella Lo Giudice, ti vedo stranamente silenziosa sulle prossime Regionali

Le candidature alla Presidenza sono appena state rese note.. non conosco il candidato del mio partito dunque non ho elementi per potergli attribuire il mio consenso.

Allora, Garozzo sta per dimettersi per avere un posto utile per le nazionali. E’ così?

Se è quello che desidera glielo auguro di cuore..

Tutte le zone balneari siracusane sono un disastro. E’ una scelta politica

Ma dài davvero credi che un’Amministrazione potrebbe per scelta non curarsi delle zone balneari di una città come la nostra? No, non lo credo affatto, lo sai la coperta è corta fanno quello che possono. Vado a memoria: Sono previsti rifacimenti del manto stradale e l’illuminazione in zona Arenella/ Fanusa, è stato realizzato il mercato del contadino nelle zone balneari, devo dire molto apprezzato, è stata istituita la presenza della polizia municipale in zona Isola e Cassibile. Molti degli interventi sono di competenza provinciale e stanno ricadendo sulle casse del Comune..e come abbiamo detto la coperta è corta…in città sono state riasfaltate Via Mineo, Via Augusta, via Grotticelle, presto via Crispi..io non sarei così severa…

Per la Pillirina si può trovare una sinergia con De Gresy o si prospettano altri 6 anni di scontri, alla fine inconcludenti

Sai come la penso sulla Pillirina, a mio avviso è stata una sciocchezza non dare seguito al progetto. Sarebbe stato realizzato nel massimo rispetto dell’ambiente, il Comune avrebbe incassato diversi milioni di euro di oneri di urbanizzazione e costruzione e avremmo avuto una bella ricaduta economica ed occupazionale sul territorio. Il resto sono solo chiacchiere. Spero che alla fine la spunti De Gresy, lo spero per tutti noi.

Sono sicuro che qualche comune amico ti ha proposto di candidarti sindaco

Si, è vero ma tu come lo sai? Ho graziosamente declinato l’invito. Non sono la persona adatta.

A noi l’Amoddio sembra una deputata inutile per il territorio, molta attiva invece nella tutela della sua fazione

Nessuno tocchi Sofia. E’ persona che gode della mia stima personale e professionale indipendentemente dal partito che evidentemente ci vede vicine. Seguo il suo lavoro di cui lei stessa dà continua evidenza anche sui social, lavora senza sosta se provi a chiamarla anche a tarda sera lei è sempre lì che scrive relazioni, disegni di legge in commissione, fra le poche persone che si suda quanto guadagna. Ad avercene donne come lei!!!

E’ attiva e impegnatissima come Vinciullo e non ce ne siamo accorti? Andiamo avanti. Il Pd si “squagghia” e molti democratici sono costretti a votare Musumeci  per evitare il fascismo grillino

Il PD croce e delizia.. Partito complesso, dialogante e autoritario, inclusivo ed esclusivo.. troppe anime. Il Governo Gentiloni però mi piace assai. Musumeci è una bella persona non mi sembra una costrizione..eventualmente.

Magari per le amministrative torni a lavorare insieme alla tua amica Cetty Vinci

Non so cosa farà Cetty per le prossime amministrative, francamente non parliamo più di politica abbiamo idee divergenti, in questo momento.

Troppa informazione faziosa a Siracusa o va bene così?

Direttore, l’informazione faziosa esiste nell’intero Continente. Difficile trovare un giornalista COMPLETAMENTE libero qualcuno ci ha provato però.. a costo della sua stessa vita.

Cosa faresti per creare subito occasioni di lavoro la cui mancanza è il dramma dei nostri giovani, novelli migranti per necessità?

Ti riporto una dichiarazione del Presidente di Confindustria che a mio modestissimo avviso, insieme a Carlo Calenda e Pier Carlo Padoan stanno facendo un gran bel lavoro per il Paese:  “Noi”, insiste Boccia, “abbiamo fatto le riforme prima e meglio di tanti altri, Francia compresa, ma la litigiosità interna mette in luce solo le criticità. Ecco mutuando questo semplice concetto io vedrei una task force locale costituita dalla classe dirigente (Confindustria, Sindacato, deputazioni varie, Amministrazione, Camera di Commercio..etc..) intorno ad un tavolo ma non per fare le solite chiacchiere che si traducono nel nulla, piuttosto per discutere di alcune misure incentivanti l’occupazione anche a livello locale. ..si può fare.