Privacy Policy PROTESTA L'ASSOCIAZIONE PLEMMIRIO BLU: BASTA MANIFESTO SELVAGGIO PER UNA SAGRA A CANICATTINI – I Fatti Siracusa

PROTESTA L’ASSOCIAZIONE PLEMMIRIO BLU: BASTA MANIFESTO SELVAGGIO PER UNA SAGRA A CANICATTINI

Ritorna sul Territorio del Plemmirio e non solo, la maledizione che ogni anno il Comune di Canicattini si sforza di ricordarci: la Sagra dello Spiedino.

Ogni anno, puntuale, il Comune di Canicattini, tra l’altro conosciuto per

motivi culturalmente più elevati, ci da comunicazione di questo importante intrattenimento

​: La sagra dello Spiedino.​

 

Il Comune di Canicattini   organizza  questa manifestazione che ha come obiettivo primario il ristoro dello spirito ma soprattutto il ristoro della pancia. E lo fa in un modo poco discreto.

Difatti tempesta il Territorio del Plemmirio e non solo,  con manifesti che pubblicizzano questa occasione di socializzazione nel nome dello storico spiedino del Comune Ibleo.

Lo fa

​però, ​

comportandosi come quei poveri attacchini abusivi che, in occasione delle competizioni elettorali, incollano manifesti a più non posso e nei posti più impensabili. E così, come ogni anno, ci siamo svegliati una mattina con manifesti dappertutto: attaccati nei nuovissimi contenitori della differenziata, sui pali dell’illuminazione, sui segnali stradali, sui cassonetti

della indifferenziata, sulle bacheche degli esercizi commerciali, sui catarifrangenti delle rotatorie, sulle porte delle cabine elettriche e telefoniche, in ogni piccolo spazio che può essere violentato da questo incollaggio selvaggio.

Selvaggio come il comportamento del Comune di Canicattini, che l’anno scorso, sebbene avvisato del tappezzamento del nostro Territorio,  ha fatto orecchio da mercante.

Ma quest’anno, mentre il Plemmirio è oggetto di una pulizia straordinaria da parte dell’azienda che si occupa dei rifiuti, l’Associazione Plemmirio Blu e i residenti non possono tollerare questo stato di cose che ci fanno ripiombare in una

​s​

ocietà senza regole, senza senso estetico e senza educazione sociale.

Protestiamo energicamente con il Comune di Canicattini per la sconsiderata azione e lo invitiamo a fare  rimuovere con celerità questi manifesti palesemente abusivi .

Comunichiamo inoltre che  l’Associazione Plemmirio Blu nata per la tutela del territorio, porterà avanti tutte le azioni necessarie a tutela del decoro e dei residenti, cominciando a rendere pubblico questo esecrabile comportamento, inammissibile per una Pubblica Amministrazione.

Invitiamo le Autorità in indirizzo a prendere tutti i doverosi provvedimenti del caso, sia per rispetto del decoro cittadino, sia per questo aspetto di colonizzazione culinaria di cui il Plemmirio non ha proprio bisogno.

Cordialità.

 

​Associazione Plemmirio Blu​

​                                                                                                       ​

Il Presidente

Marcello Lo Iacono