Privacy Policy STORNELLO: SCELSI DI FARE IL MEDICO ISPIRATO DAL DOTTOR MASON NELLA CITTADELLA DI CRONIN – I Fatti Siracusa

STORNELLO: SCELSI DI FARE IL MEDICO ISPIRATO DAL DOTTOR MASON NELLA CITTADELLA DI CRONIN

Michele Stornello, cosa è cambiato a Siracusa da quando eri deputato di Forza Italia?

Tanto, tutto. La questione secondo me è un’altra: la Politica dovrebbe recepire le necessità e governare i cambiamenti dovuti. E’ quello che è accaduto ? Siracusa è più ricca o più collegata ? ha mantenuto o ampliato strutture e servizi o ne ha perso ? Siamo capaci di governare il nostro futuro o subiamo disordinatamente il flusso di cose che vengono decise da altri ed altrove ?

Molti dei tuoi amici hanno continuato a fare politica, tu hai pensato alla professione. Perché?

Perché sono ed ero un medico prestato (con passione ed impegno !) ad una politica che ha ritenuto che non ne ero capace.

Da deputato anche tu parlavi con Foti, con Gino Foti?

Foti chi? Scherzi a parte, no durante il mandato parlamentare non ho avuto momenti di particolare contatto con Gino Foti, dopo si. Foti è la testimonianza che quando l’intelligenza si coniuga con la passione, in questo caso politica, l’età anagrafica non esiste. Con buona pace dei cosiddetti rottamatori di turno. Poi si potrà o no essere d’accordo…..

Veniamo al nuovo ospedale che tutti dicono di voler fare..

Siracusa è l’unica città della Sicilia che non ha l’Ospedale nuovo ! La salute ed il lavoro sono beni prioritari per ogni cittadino sanciti dalla Carta Costituzionale. Siracusa ha avuto nei recenti anni passati una concentrazione di rappresentanti al Potere mai avuti in duemila anni di storia ! non si può essere ministri della Repubblica per sette anni, vicepresidenti della Regione, sottosegretari, presidenti di Commissione antimafia, tutti insieme !,  ed avere l’ospedale che abbiamo. Poi qualcuno che collaborava con l’allora presidente della Regione dovrebbe spiegare perché alzò la voce contro il project financing che avrebbe portato il nuovo ospedale in tre anni … e già l’avremmo !

Pensiamo che non si farà mai, ma è solo la nostra idea. Per la verità nemmeno l’Asp di oggi sembra tanto propositiva

L’ASP può solo recepire le decisioni che vengono assunte in Regione e….a proposito, il Consiglio Comunale ha scelto dove si deve fare ?….

Qual è il danno peggiore dell’Umberto I°?

Giocavo nella Pallacanestro Siracusa e ci allenavamo nel campo all’aperto della Cittadella dello sport…mentre gli altri si allenavano in palazzetti coperti e riscaldati… ed ovviamente eravamo perdenti ! La vecchia struttura del nostro ospedale non penalizza solo l’aspetto alberghiero ma condiziona significativamente l’aspetto organizzativo dell’assistenza. Ciò ha una formidabile ricaduta negativa in termini di percezione di salute, di credibilità di quanto si fa ed in termini professionali si paga un prezzo di visibilità negativa importante.

Manca il personale o fare l’infermiere, il medico, il primario non è più come una volta. Parliamo di passione, trasporto, amore per il prossimo

Oggi la selezione per fare la professione sanitaria è severa. Essere (non fare !) medici o infermieri è una scelta assoluta. Le condizioni nelle quali però si opera non sono oggi le migliori. Il sovraccarico  di lavoro può incidere su comportamenti che non possono essere giustificati. Io scelsi di essere medico guardando ispirato dal dottor Mason, nella Cittadella di Cronin… ma i tempi sono diversi !

Da lontano cosa ne pensi della Garozzo Band?

Cosa avrei fatto io se fossi stato sindaco ? sono fortunato a non esserlo !

 Da vicino cosa ne pensi dell’attuale direzione generale dell’Asp di Siracusa?

Non voglio sembrare “aziendalista” ma spesso mi chiedo cosa avrei fatto io se avessi diretto questa ASP. E’ un mio modo mentale di analizzare i problemi che sono alla responsabilità di altri e che ricadono su di me. Il più delle volte mi rispondo che sono fortunato a non avere questa responsabilità. Le risorse di cui si dispone sono assegnate dalla politica regionale….

E’ finita con la politica o mai dire mai?

In quanto “cives” non smettiamo mai di essere soggetti politici….!