TURISTI SCOLLATI E ACCALDATI, COL TRENINO E’ GIA’ SIRACUSA ESTATE

Ortigia oggi è invasa da turisti. Non solo Ortigia, abbiamo visto turisti anche davanti al monumento, ormai cancellato dalle erbacce, in via Elorina. Loro, i turisti, lo hanno ripreso lo stesso, insieme alle erbacce prorompenti.  Il parco Neapolis ha fatto anch’esso il pieno, ovunque nei pressi del teatro greco, turisti con le canotte e le braccia scottate, come se fossimo già a luglio. Poi siamo tornati in  Ortigia e in via Rodi siamo incappati in due vigili urbani che con un paio di transenne avevano chiuso appunto via Rodi. Non spiegavano perchè e non c’era nemmeno un cartello, i due vigili poi non abbandonavano certamente il loro telefonino per spiegare qualcosa agli automobilisti basiti. Scene di ordinaria siracusanità. All’ingresso del centro storico, come dicevamo prima, un boom di turisti, in pantaloncini corti, sbracciati, scollati, accaldati. La primavera è arrivata? Di più, qui sembra arrivata l’estate. Poi, quando arriva il trenino, che porta in  giro i turisti scollati e accaldati, il quadro diventa completo. Sì, siamo già a Siracusa estate, nonostante la Garozzo Band.