Privacy Policy SPERANZA: DEPUTATI INCONCLUDENTI – I Fatti Siracusa

SPERANZA: DEPUTATI INCONCLUDENTI

Sandro Speranza, ad ottobre ci sono le Regionali, l’anno prossimo le Comunali. Qual è il tuo punto di vista?

Di qua a qualche mese, dovrebbero definirsi i nuovi schieramenti sia a sx che a dx. Nel centro destra vige la confusione ed incertezza più profonda. Musumeci prepara le primarie, ma a quanto pare solo per se stesso. Inoltre, se a decidere sarà ancora Miccichè, vuol dire continuare a “regalare” ad altri il Governo Regionale. Un peccato davvero (almeno per me), non dare all’elettorato di questa parte politica un riferimento serio.

L’ex assessore Sgarlata dice che siamo tutti troppo scarsi, l’ex assessore Granata si ripropone come commissario del parco.

Ha ragione l’ex assessore Sgarlata nel sostenere che “siamo troppo scarsi”, visto chi abbiamo eletto alla Regione.. Per quanto riguarda l’auto proposta di Granata, non si capisce come risolverebbe da tecnico i problemi del Parco della Neapolis. Vorrebbe forse sostenere che lui è più capace della dottoressa Musumeci? Ne sta pertanto chiedendo le dimissioni? Se i dirigenti non hanno gli strumenti, in quanto negati dalla politica, per affrontare qualsivoglia problema, come potrebbe Lui? Sarebbe stato più opportuno chiedere all’Assessore Vermiglio di effettuare un sopralluogo o le dimissioni.

Garozzo che impressione ti fa? Ha comprato già l’abito scuro da deputato?

Nulla di personale con Garozzo, purtroppo per lui e per la città, ha dimostrato di non essere capace di affrontare le problematiche giornaliere del territorio e dei cittadini. Nessuna programmazione e nessun obiettivo. Con la conseguenza, che è sotto gli occhi di tutti, di un risultato devastante. Forse non si sarebbe potuto fare peggio. Non mi pare che si sia guadagnato un posto da deputato.

Italia ha già fatto il biglietto da visita con la scritta sindaco di Siracusa. Sarà così? Ti farebbe piacere? O sarebbe la prova provata che siamo perduti?

In questo caso saremmo masochisti. Siracusa merita una persona capace ad ascoltare, che abbia esperienza amministrativa e che sappia come affrontare i problemi annosi che abbiamo (ovviamente non solo quelli di Ortigia).

Hai un minuto per dirmi i nomi degli otto assessori comunali?

Di quelli attuali, ricordo solo Scrofani e Italia.

Se tu fossi stato consigliere comunale di questo consiglio comunale?

Mi scusi direttore per la risposta, ma da questo Consiglio Comunale mi sarei dimesso il giorno dopo.

Sei stato assessore alla cultura e agli spettacoli. Questo teatro mezzo inaugurato, ma cosa è successo veramente?

Questa Amministrazione, si distinguerà per le inaugurazioni del nulla. Il Teatro è stato aperto, quando ancora Teatro non era (come il Porto). A tal proposito, mi è piaciuto ed ho pienamente condiviso, un articolo di Umberto Guidi. Perché da esperto qual è, ha evidenziato in maniera puntuale tutto ciò che ancora manca per chiamare “Teatro” questa struttura.

Non era mai successo che per garantire comunque i gettoni a consiglieri e assessori tutte le strade cittadine restassero scassate o con un asfalto manuale oltraggioso.

No, non era mai successo. Oltretutto, hanno applicato un conteggio tutto loro. Insomma, hanno inventato le leggi. Sarebbe da ridere, se non fosse tragico….

Almeno una dozzina di candidati sindaci..

Ne dico qualcuno di meno, Reale, Vinciullo, Princiotta, Italia, Bandiera, Giuliano e qualche altro presuntuoso che è totalmente scollegato dalla realtà.

Prestigiacomo, Castelluccio, Amoddio, Marzana. Diciamo che le donne siracusane in politica sono almeno deludenti?

Hai dimenticato la Di Marco! Come vedi, in alcuni casi, non sono solo deludenti ma anche assenti. Questo, caro Direttore, vale anche per qualche deputato e senatore siracusano. Deludenti e inconcludenti.