Privacy Policy PRINCIOTTA: HO LA SOLIDARIETA' DELLE PERSONE PER BENE – I Fatti Siracusa

PRINCIOTTA: HO LA SOLIDARIETA’ DELLE PERSONE PER BENE

Simona Princiotta, la prima domanda è che fine ha fatto? Di lei non si sente più nulla, forse è stata normalizzata?

Esiste un tempo per parlare, uno per urlare, uno per attendere, uno per tacere e osservare. Solo gli stupidi parlano sempre.

Le sue 100 denunce sembrano restare nei cassetti. E’ così?

I cassetti sono stati pieni per un po’, quando le chiavi delle serrature sono passate nelle mani di chi non è  legato al territorio  si sono svuotati Basta avere pazienza per vedere la fine di ogni cosa. Ed io ho imparato ad essere molto paziente.

Scrive sempre nella sua pagina fb che non ha rimpianti. Eppure pensiamo che, visti gli accadimenti, ci sia qualcosa che avrebbe voluto fare e qualcosa che forse non avrebbe voluto fare..

Nessun rimpianto. Chiaramente adesso conosco l’inconsistenza politica, etica, morale ed intellettiva di alcuni soggetti. Se tornassi indietro rifarei tutto,  forse con più distacco.

Molti suoi colleghi consiglieri comunali dicono che ha fatto la pazza non per questioni etiche, ma solo perché ambisce a candidarsi sindaco. Risponda

Questi  pseudo colleghi non hanno la capacità di andare oltre al loro modus operandi. Il lupo della mala coscienza come opera pensa, questo è  il loro limite insuperabile.

Nelle sue 100 denunce ha avuto la solidarietà di genere? Le altre donne le sono state vicine, le hanno dimostrato solidarietà?

Ho avuto la solidarietà delle persone per bene, dei cittadini stanchi e delle donne intelligenti (senza complessi e rivalità). Sicuramente non ho avuto la solidarietà  delle donne omologate al “Sistema Siracusa” che si sono viste spiazzare da chi non riesce a parlare come loro il politichese. Donne che si erano costruite una finta immagine finalmente frantumata pubblicamente. In ogni caso, non cambierei mai la solidarietà  di una mamma o di una casalinga con quella di  qualche eletta,  frutto della casualità di una legge elettorale sbagliata.

Lei è stata oggetto di attacchi mediatici molto violenti. Si è chiesta perché?

Perché quando una donna non la si riesce ad abbattere sul campo di battaglia, i conigli fanno la cosa più vile e scontata del mondo e cioè tentano di screditarla come donna (se fossi stata un uomo non lo avrebbero potuto fare). Ma io li considero solo tentativi (economicamente costosissimi) mal riusciti. Boomerang tornati rapidamente al mittente.

La sfida lanciata a Garozzo per un faccia a faccia non è stata mai raccolta. Garozzo dice ai suoi “che non le dà la confidenza”

Lei non è  nato ieri, capisce bene che il Sindaco non può affrontarmi pubblicamente  perché si suiciderebbe. Sa bene che io darei ad ogni cosa il proprio nome, senza timori e con carte alla mano. Dopo, secondo me, avrebbe serie difficoltà a gironzolare per la città senza essere guardato male dai cittadini (cosa che in parte già accade). Dice che non mi dà la confidenza? Ma visto che lui si dichiara candidato a tutte le poltrone magari prima o poi questo faccia a faccia sarà obbligato a farlo.

Ci dica sinceramente, sulle sue denunce ci sono anche state frenate governative?

Mie denunce frenate ce ne sono state tante, ma è importante non aver mai permesso lo spegnimento del  motore. Certo qualcuno si è  dato e si dà ancora oggi molto da fare .

Ad ottobre ci sono le Regionali

A breve non ci saranno  solo le regionali , ma anche provinciali, amministrative e nazionali. Vuole sapere cosa farò? Se sarò candidata? Dove? La rimando alla prima risposta

In questo momento si ritiene soddisfatta, contenta, stanca?

Sono soddisfatta, contenta e stanca. Penso di aver lavorato per Siracusa come nessun consigliere ha mai fatto.  Come dicono in modo strumentale gli addetti ai lavori “si possono condividere o meno i miei metodi”, ma il mio lavoro incondizionato è  sotto gli occhi di tutti. E chi sostiene che l’ho fatto con secondi fini fa solo chiacchiere, dovrebbe essere in grado di dimostrare questa accusa che è tanto falsa quanto scontata.