Privacy Policy AUTORITA' PORTUALE: VINCIULLO PRESENTA UNA MOZIONE CONTRO LO SCIPPO – I Fatti Siracusa

AUTORITA’ PORTUALE: VINCIULLO PRESENTA UNA MOZIONE CONTRO LO SCIPPO

VINCIULLO: Illegittima e incomprensibile l’assegnazione dell’Autorità di sistema portuale del Mar di Sicilia Orientale a Catania – uno scippo per Augusta. Presentata la mozione n.630.

 

Palermo, 29 marzo 2017: Attraverso una valutazione abnorme e assolutamente infondata, priva di alcuna istruttoria  e mancante di un requisito importante, quale è la nomina di un responsabile del procedimento, il Presidente della Regione ha chiesto e ottenuto dal Ministro delle Infrastrutture Delrio l’assegnazione provvisoria dell’Autorità di sistema portuale del Mar di Sicilia Orientale a Catania, non tenendo conto del fatto che Catania non ha alcun requisito per una gestione di questo tipo e che l’unica città della Sicilia Orientale che risponde ai requisiti della Unione Europea è Augusta, come d’altronde si evince dai regolamenti europei che istituiscono i sistemi di collegamento della UE per lo sviluppo della Rete Transeuropea dei Trasporti TEN-T e nella Delibera del Consiglio dei Ministri del 21 gennaio u.s. che individuavano,  proprio in Augusta, la sede naturale della organizzazione portuale,  unica città ad avere un porto con i requisiti per rivestire la qualifica di “Porto Core”. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

Per questo motivo, ha concluso l’On. Vinciullo, ho presentato una mozione, la numero 630, al Parlamento Siciliano nella quale, alla luce dei macroscopici errori ed illegalità, si chiede il ritiro di tutti gli atti della Regione che hanno erroneamente indotto il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ad emanare il Decreto di Assegnazione dell’Autorità Portuale a Catania, ad avviare ogni iniziativa utile al ripristino della legalità e ad accertare eventuali responsabilità sanzionandole conseguentemente.