Privacy Policy ON. TERNULLO: IL SINDACO CARTA BLOCCA ACQUAPARK E LOGGIATO DI SAN SEBASTIANO – I Fatti Siracusa

ON. TERNULLO: IL SINDACO CARTA BLOCCA ACQUAPARK E LOGGIATO DI SAN SEBASTIANO

Rep: Perché il sindaco Carta non si interessa ad agevolare gli investimenti, come quelli garantiti dai gestori dell’Acquapark, i quali vogliono adire le vie legali per l’assoluto lassismo con i quali sono stati trattati da codesta Amministrazione comunale?

Dieci mesi per un permesso non si attendono neanche nei paesi del terzo mondo. Chiederò ufficialmente l’accesso agli atti per capire il motivo che ostacola il rilascio del nulla osta. Ricordo che la società che gestisce l’Acquapark, essendo la struttura dentro il territorio di Melilli, versa i tributi al Comune. Non solo, con l’investimento improntato, garantirebbe crescita occupazionale per il nostro territorio. Ma anche in questo caso il sindaco guarda sfacciatamente altrove piuttosto che agli interessi dei suoi concittadini. 

Che dire del Loggiato di San Sebastiano? Mesi addietro chiesi all’Assessorato regionale alle Infrastrutture se fosse stato possibile assegnare risorse per un progetto già cantierabile, a garanzia di una struttura monumentale e di notevole pregio per la nostra città, che a causa del tetto pericolante attualmente non è fruibile. 

Quando informai l’assessore Falcone che esisteva un progetto di messa in sicurezza già cantierabile, lo stesso non esitò un attimo a mettersi a disposizione per destinare le somme al Comune di Melilli. Bastava solo una delibera di Giunta dell’Amministrazione Carta che dava l’ok – essendo il RUP di progetto.

Bene quel via libera non è mai arrivato in Assessorato. Lo stanno ancora aspettando. Anzi piccato, il sindaco ha mandato un messaggio all’assessore Falcone, ribadendo che nessun procedimento passa sopra la sua testa. 

Tradotto: essendo che mi ero interessata al Loggiato di San Sebastiano, permettendo che fosse concesso un lauto finanziamento per la sua messa in sicurezza, il Sindaco avrebbe fatto di tutto per impedirlo, anteponendo il suo interesse personale a quello della comunità.

on. Daniela Ternullo

SABATO L’INTERVENTO INTEGRALE