Privacy Policy SCRIBI E FARISEI IPOCRITI, COSI' GENTILE&GRADENIGO RESTANO IN GIUNTA – I Fatti Siracusa

SCRIBI E FARISEI IPOCRITI, COSI’ GENTILE&GRADENIGO RESTANO IN GIUNTA

“Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e d’ogni immondizia”. A Siracusa gli Scribi e farisei ipocriti sono i componenti di Lealtà e Condivisione che oggi con le parole cercano di coprire di essere stati e di essere i cavalieri serventi del sindaco del cga e di essere quindi corresponsabili del massacro della città. Le parole sono importanti, ma non bastano,. Oggi i farisei ipocriti dicono basta ad Ortigia grande rosticceria all’aperto, dicono basta ad una città senza consiglio comunale, chiedono che le scelte e le decisioni siano collegiali. Parole belle e giuste. Ma sono solo parole, palesemente false. Veniamo ai fatti. I farisei ipocriti di Lealtà e Condivisione sono da anni in giunta col sindaco del cga e hanno quindi condiviso Ortigia rosticceria, le scelte fatte da due o tre persone al massimo nelle segrete del Vermexio, hanno persino condiviso che il sindaco facesse ricorso contro i consiglieri comunali (votati dai cittadini) per non farli rientrare nel civico consesso. Hanno insomma condiviso una dittatura di fatto con il degrado della città, sempre ultima nelle classifiche nazionali sulla qualità della vita. I Fatti sono ancora più chiari se la prima cosa che dicono oggi i farisei ipocriti di Lealtà e Condivisione è che loro restano in Giunta e i due assessori (Gentile e Gradenigo) non si toccano. Tutto il resto è il prodotto di una paccottiglia finto ideologica che vede Lec in tutto e per tutto simile ai grillini, pur di conservare la poltrona sarebbero capaci anche di uccidere chiunque. Politicamente ovvio. In sintesi questi farisei ipocriti se ne stracatafottono di Siracusa, pensano solo al loro deretano e a farlo stare comodo, in poltrona. La pensano in tutto e per tutto come il loro sindaco del cga, anche sull’informazione. A chi non la pensa come loro e non scrive che sono bravi e sinceri – MA NON SI PUO’ SCRIVERE IL FALSO!!! – non  mandano nemmeno i comunicati. Non solo farisei ipocriti, ma dei poveracci superati dalla storia e dall’informazione trasparente, non per nulla fanno squadra col sindaco del cga per quello che sarà ricordato come il peggiore caso di dittatura, amministrativa e politica, con firme false e brogli, subito dai siracusani.

Antonio Saracino