Privacy Policy VINCIULLO: ALTRO COLPO DI MANO DELLA REGIONE, SOTTRATTI 15 MILIONI A SIRACUSA – I Fatti Siracusa

VINCIULLO: ALTRO COLPO DI MANO DELLA REGIONE, SOTTRATTI 15 MILIONI A SIRACUSA

Rep: Con la Deliberazione n.340 del 11 agosto 2021, che qui si allega per eventuali contestazioni nei confronti delle mie dichiarazioni, la Giunta regionale di Governo ha programmato le risorse del POC, Programma Operativo Complementare, che, come è noto, esiste grazie ad un Ordine del Giorno da me presentato in Aula e approvato da tutti i partiti, tranne dall’attuale maggioranza.  Lo dichiara Vincenzo Vinciullo. In modo criptico, al solito procedendo con ragionamenti tortuosi e poco comprensibili, di difficile lettura, assolutamente non lineare e razionale, con l’obiettivo precipuo ed unico di non far comprendere fino in fondo ciò che si vuole dire, mancante, a mio avviso, anche di qualche pagina e con riferimenti a due precedenti Deliberazioni di Giunta che avevano già previsto il definanziamento delle opere, Deliberazioni che appaiono in palese contrasto con la novella Deliberazione di ferragosto, che non si limita solo ad una attività ricognitoria, ma appare un ribadire il definanziamento già attuato e messo in atto e che era stato tenuto nascosto, anzi vi erano state assicurazioni su imminenti inizi dei lavori delle strade provinciali di cui ho parlato nel titolo. La Deliberazione di Giunta di Governo, ha proseguito Vinciullo, ha provveduto a sottrarre alla provincia di Siracusa i finanziamenti che la stessa aveva ottenuto nella scorsa Legislatura e che sono stati oggetto di tentativi maldestri, da parte dell’attuale maggioranza, di accreditarsi i meriti e che oggi vengono definitivamente sottratti. In particolare: 1) la S.P. 95 “Priolo – Lentini tratto Villasmundo - Carlentini” per 3.400.000 euro, i cui lavori, fra l’altro, dovevano iniziare entro il 10 gennaio 2021 per “concorrere al risanamento della finanza pubblica” 2) S.P. 3 “Augusta – Villasmundo” Regolazione di intersezioni con sistema a rotatoria alla progressiva km 7+400 C.da Monte Carmelo per 700.000 euro, definanziata “al fine di dare attuazione degli articoli della legge regionale n.9 e 10 del 12 maggio 2020, volti a far fronte all’emergenza sanitaria da COVID-19”; 3) S.P. 7 “Cassaro – Cozzo Bianco – Buscemi” anch’essa definanziata “al fine di dare attuazione degli articoli della legge regionale n.9 e 10 del 12 maggio 2020, volti a far fronte all’emergenza sanitaria da COVID-19” Nessuna traccia, invece, del rifinanziamento del viadotto Scala Greca - Targia di cui si era ampiamente parlato positivamente negli ultimi mesi, come se fosse già stato riottenuto. Come dicevo, invio la Deliberazione della Giunta regionale in modo che, ha concluso Vinciullo, sia motivo di riflessione e di chiarimenti, per cortesia senza polemica sterile, come spesso accade, quando si assumono come vere le dichiarazioni giornalistiche di qualche esponente dell’attuale Governo, dichiarazioni che all’apparire del vero sono morte, come il Leopardi ci ha insegnato, all’apparire dell’arido vero.