Privacy Policy LACRIMAZIONE DELLA MADONNINA: AFFIDATE ALLA SUA INTERCESSIONE LE DONNE IN ATTESA E TUTTE LE MAMME – I Fatti Siracusa

LACRIMAZIONE DELLA MADONNINA: AFFIDATE ALLA SUA INTERCESSIONE LE DONNE IN ATTESA E TUTTE LE MAMME

Nel secondo giorno della Lacrimazione della Madonna, è stato l’Arcivescovo Salvatore Pappalardo a presiedere il Pontificale delle ore 19.00 sul Sagrato della Cripta. Un momento di gratitudine per l’Arcivescovo, che a breve lascerà la cura pastorale dell’Arcidiocesi di Siracusa che è stata affidata da Papa Francesco al neo eletto Arcivescovo Mons. Francesco Lomanto. Il Rettore ha donato a Mons. Pappalardo un’opera artistica realizzata dal Maestro Prof. Tanino Golino raffigurante Siracusa con il Teatro Greco, Santa Lucia con la palma del martirio e la Madonna delle Lacrime con il Santuario stilizzato e, al centro, il suo stemma episcopale. Durante la Celebrazione sono state affidate all’intercessione della Madonna delle Lacrime le donne in attesa e tutte le mamme. Alle ore 20.45, nella Basilica, Padre Antonio Panzica, dell’Ordine del TOR, ha celebrato la Santa Messa per le Famiglie Francescane.

 Terzo Giorno: Lacrime di speranza per l’umanità ferita

Questa mattina il Rettore del Santuario, nel terzo giorno del ricordo della Lacrimazione, ha presieduto la Preghiera del Santo Rosario e la Celebrazione Eucaristica in Via degli Orti, introdotta dalle note musicali dell’Ave Maria eseguita dal giovane musicista Valerio Di Pietro. Il Rettore ha ricordato ai fedeli che il Solenne Pontificale – delle ore 19.00 del 31 agosto 2020 – sarà presieduto dall’Arcivescovo di Palermo, Mons. Corrado Lorefice ed ha annunciato che – nella giornata dell’1 settembre – a conclusione della Messa di via degli Orti, sarà effettuato il volo dei colombi offerto dal “Team Archimede di Siracusa – Federazione Colombofila Italiana”. Mentre l’Associazione Nazionale Polizia di Stato offrirà l’illuminazione artistica del Sagrato, dove sarà celebrato il solenne Pontificale presieduto da S. Em.za il Signor Cardinale Francesco Montenegro.