Privacy Policy LA SOLIDARIETA' DEL PRESIDENTE DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI A SALVO BENANTI SULLA QUERELA/INTIMIDAZIONE DELL'ASSESSORE – I Fatti Siracusa

LA SOLIDARIETA’ DEL PRESIDENTE DELL’ORDINE DEI GIORNALISTI A SALVO BENANTI SULLA QUERELA/INTIMIDAZIONE DELL’ASSESSORE

Riceviamo ampia, motivata e gradita solidarietà dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Giulio Francese (nella foto), in relazione alla querela di un assessore comunale nei confronti del nostro giornale e del suo direttore, Salvo Benanti, sulla vicenda dei loculi da pagare due volte. Ecco la lettera:

“Caro Salvo, il Consiglio dell’Ordine ha preso atto della tua nota con la quale ci informi di avere ricevuto una querela da parte di un assessore comunale di Siracusa, che si è sempre rifiutata di partecipare a un confronto civile sui temi da te sollevati, sottraendosi perfino al diritto di replica che gli è stato offerto e che non ha voluto esercitare. Il suo intento appare chiaro: avviare una prova di forza con l’intento di intimidire chi non si allinea e cerca di fare parlare i fatti, ponendo correttamente domande per avere le risposte cui chi ha responsabilità politiche non può sottrarsi. Tutto questo viene sempre di più visto come un fastidio ma i giornalisti questo devono fare, essere fastidiosi. Ricordiamoci le parole di Pippo Fava sul valore etico del giornalismo, ricordiamoci le parole del presidente Mattarella che ha più volte sottolineato il valore fondamentale, da tutelare, della libertà di stampa. Ma tutto questo, a chi gestisce il potere non piace e sempre di più si ricorre alla querela per provare a zittire chi cerca di fare correttamente il proprio dovere. Caro Salvo, ormai è diventato un malcostume e come Ordine ci opponiamo con tutte le nostre forze. Non possiamo entrare nel merito della vicenda ma capiamo le tue ragioni, la tua amarezza e ti esprimiamo la nostra solidarietà, certi che le accuse sollevate contro di te cadranno rapidamente, perché pretestuose. Sappi che come Ordine abbiamo aperto uno sportello di consulenza legale per essere vicini ai colleghi raggiunti da querele temerarie e al quale, se lo riterrai opportuno, potrai rivolgerti. Con affettuosa vicinanza, ti invio cordiali saluti”.

Giulio Francese

Presidente Ordine dei giornalisti di Sicilia

SABATO PROSSIMO PUBBLICHEREMO IL SERVIZIO INTEGRALE SULLA QUERELA/INTIMIDAZIONE

Condividi questo Articolo