I SIRACUSANI NON AMANO LE CINTURE DI SICUREZZA

Il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, al fine di garantire un’idonea cornice di sicurezza ai festeggiamenti di fine anno, nella giornata del 31 dicembre e fino alle prime ore del 1° gennaio 2020 ha pattugliato con personale in uniforme ed in abiti civili i centri abitati di tutta la Provincia.

Il servizio è stato effettuato anche con l’impiego di un vettore aereo del 12° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Catania.

Nell’ambito della circolazione stradale sono stati controllati oltre 240 veicoli e circa 350 persone ed elevate contravvenzioni per oltre 4200 euro.

Fra le violazioni più riscontrate la mancata revisione dei veicoli, la mancata assicurazione degli stessi e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e del casco alla guida di moto e scooter.

Altresì sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa, quali assuntori di sostanze stupefacenti 9 persone, trovate in possesso di modica quantità di cocaina, hashish e marijuana, per un peso complessivo di circa 6 grammi.

I Carabinieri della Stazione di Avola, in esecuzione di Ordine di Carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara, hanno tratto in arresto Davide Rossitto, 48enne, disoccupato e pregiudicato, per il reato di truffa. L’arrestato, dopo le formalità è stato associato presso la Casa Circondariale di Cavadonna di Siracusa.

Inoltre sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria 7 soggetti e in particolare:

un 66enne, disoccupato e pregiudicato, per il reato di furto di un telefono cellulare in una abitazione dislocata nel centro storico di “Ortigia”;

un 46enne, di Siracusa e un 24enne extracomunitario per la violazione dell’obbligo di dimora;

un 59enne, siracusano, per non aver osservato i provvedimenti stabiliti dall’Autorità Giudiziaria, poiché nella qualità di custode giudiziario di un casotto in legno adibito a rivendita di frutta e verdura, già sottoposto a sequestro per precedenti violazioni penali e amministrative, veniva sorpreso a vendere alimenti freschi sprovvisto di licenza al commercio; 

un 25enne, a Priolo Gargallo perché deteneva, al fine di spaccio, 3 dosi di cocaina, occultate all’interno della propria autovettura;

un 62enne, di Canicattini Bagni, disoccupato e pregiudicato, per il reato di porto abusivo d’armi ed oggetti atti ad offendere;

un 25enne, avolese perché sorpreso, a seguito di controllo stradale alla guida di un’autovettura senza aver mai conseguito la patente di guida.

Infine, particolare attenzione è stata dedicata alla vendita di artifizi pirotecnici per verificare che il materiale venduto fosse solo quello consentito dalla legge e non vi fossero “botti” illegali, privi di etichetta e quindi di dubbia provenienza, il cui maneggio può essere molto pericoloso.

Dai controlli effettuati dai Carabinieri a Siracusa, Avola ed Augusta sono stati sequestrati oltre 10 kg di materiale pirotecnico. A tal proposito i Carabinieri raccomandano massima prudenza nel maneggiare materiale pirotecnico anche e soprattutto nei giorni successivi alla notte di San Silvestro in cui è possibile rinvenire per strada botti inesplosi.