LA BOCCIATURA DEL CONSUNTIVO / STEFANIA PRESTIGIACOMO: SINDACO SFIDUCIATO. SI DIMETTA, ANCHE PER LE OMBRE SUL VOTO DEL 2018

Scrive Stefania Prestigiacomo: La bocciatura del bilancio consuntivo da parte del Consiglio Comunale è, di fatto e politicamente, una dichiarazione di sfiducia nei confronti del sindaco e della giunta che dovrebbero dimettersi e consentire alla città di eleggere nuovi amministratori, anche in considerazione delle molte ombre che gravano sul voto del 2018 e che sono al vaglio del TAR.
La decadenza del Consiglio Comunale a causa della legge “salvasindaci” è un’eredità avvelenata della disastrosa presidenza Crocetta e della sua polemica con l’ANCI di Leoluca Orlando. Una norma priva di senso logico prima che giuridico che sanziona i controllori e non i controllati, che abroga la democrazia nei Comuni, anche per anni come accadrebbe a Siracusa, che ridicolizza l’autonomia regionale.
Probabilmente l’esito della decadenza del Consiglio Comunale è anche frutto di inesperienza di chi ha guidato la seduta, ma ciò non sposta il disastro politico della giunta Italia e il danno che ne sta derivando alla città. Un ringraziamento invece ai consiglieri di Forza Italia che hanno dimostrato la loro forza ideale e il loro amore per la città e non certo per la poltrona che non hanno esitato a mettere in gioco dimostranfo ancora una volta rispetto verso gli elettori.