ENZO VINCIULLO: IL 7 NOVEMBRE C’E’ LA SENTENZA DEL TAR E IL CENTRO DESTRA VERO SI DEVE RICOMPATTARE

ENZO VINCIULLO: IL 7 NOVEMBRE C’E’ LA SENTENZA DEL TAR E IL CENTRO DESTRA VERO SI DEVE RICOMPATTARE

Enzo Vinciullo, parliamo del bilancio farlocco e degli inciuciatori

Il Bilancio non andava approvato con la presenza di esponenti dell’opposizione, ma doveva essere approvato solo dalla maggioranza e dai fiancheggiatori. La nostra posizione è stata netta: facciamo mancare il numero legale e alla luce del sole, cioè l’indomani mattina a telecamere accese, facciamo vedere ai siracusani i volti di chi vota a favore e di chi mantiene il numero legale.

Anche Siracusa Protagonista ha avuto una posizione ambigua..

La nostra posizione è stata chiarissima fin dall’inizio: con la nostra presenza in Aula non avremmo mai consentito l’approvazione del bilancio, per questo siamo usciti. I numeri, infatti, non consentivano di bocciare il Bilancio. Con l’assenza dell’opposizione, l’approvazione del Bilancio sarebbe avvenuta il giorno dopo, come sarebbe stato giusto, oppure i 5 stelle sarebbero stati costretti a rimanere in Aula, certificando definitivamente la loro posizione a favore di Italia.

Insomma, la coalizione del centro destra e a ranghi sparsi

Sì, in effetti non siamo stati uniformi ed omogenei nelle scelte, perché, purtroppo, non si fanno riunioni di coalizione e ognuno, di conseguenza, marcia come ritiene più giusto, ma ciò non aiuta né la città né tanto meno la coalizione che il 7 novembre vedrà riconosciute le buone ragioni del ricorso presentato davanti al TAR.

ENZO VINCIULLO: IL 7 NOVEMBRE C’E’ LA SENTENZA DEL TAR E IL CENTRO DESTRA VERO SI DEVE RICOMPATTARE ultima modifica: 2019-09-13T11:35:55+02:00 da IfattiSiracusa