INTIMIDAZIONE ALL’AVVOCATO FRANCESCO FAVI, LE SOLIDARIETA’ DELL’ADU, DEL NOSTRO GIORNALE E DEI POLITICI

Incendiato il suv del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa, Francesco Favi. Subito dopo la mezzanotte l’auto dell’avvocato è stata danneggiata dalle fiamme nei pressi di piazza San Giovanni. Sulla vicenda sono già in corso le indagini.

Si registra subito la solidarietà dell’Adu Siracusa, a firma del presidente Giuliano e del segretario Belfiore: “Appreso dello spregevole atto intimidatorio che ha colpito il Presidente dell’Ordine degli Avvocato di Siracusa, Avv. Francesco Favi, è vicina al Collega in questo momento di grande concitazione. Questo vile atto, che non colpisce solo l’Avv. Favi, ma tutti gli iscritti all’Ordine di Siracusa, è un inaccettabile attacco alla Toga e come tale va immediatamente isolato.  L’avvocato, nella sua figura, costituzionalmente garantita, di difensore dei diritti dei propri assistiti, DEVE essere considerato figura inviolabile”.

Quindi dopo l’intimidazione al giornalista Gaetano Scariolo, sarebbe stato usato lo stesso mezzo, l’incendio dell’auto, anche con l’avvocato Francesco Favi. Insomma, è emergenza delinquenziale e bisogna reagire subito. possibilmente in maniera concreta e non  con le solite liturgie che a quanto sembra funzionano poco. A Siracusa c’è chi si sente immune da qualsiasi punizione e alza il tiro, prima un  giornalista, poi un avvocato. Naturalmente all’avvocato Favi la piena solidarietà di tutta la redazione de I Fatti Siracusa.

LA SOLIDARIETA’ DEL SINDACO

“Un grave atto nei confronti di un cittadino e di un professionista impegnato sul fronte della legalità a titolo personale e a nome di tutti gli avvocati siracusani”. Con queste parole, il sindaco, Francesco Italia, esprime solidarietà al presidente dell’Ordine degli avvocati, Francesco Favi, per l’intimidazione subita con l’incendio dell’auto intestata alla moglie, anche lei legale. “Colpire una persona così in vista – prosegue il sindaco Italia – e che non è stata in silenzio su alcune delle vicende giudiziarie più buie avvenute a Siracusa, significa lanciare un messaggio inequivocabile a chi è impegnato sul fronte della legalità e della trasparenza. Sono certo che l’avvocato Favi proseguirà nel suo impegno con la stessa determinazione, sapendo di poter contare sul sostegno e la collaborazione dei siracusani onesti”.

FRATELLI D’ITALIA: TROPPO DELINQUENZA
Ieri notte qualcuno ha appiccato il fuoco all’autovettura di Francesco Favi e della moglie Cristina De Luca, approfittando sempre della notte, come avvenuto in altri episodi. È di poco tempo fa quello avvenuto a danno del giornalista Gaetano Scariolo e prima ancora quelli subiti dagli avvocati La Runa, Mazzone e Quattropani. Fratelli d’Italia si stringe attorno agli avvocati Favi e De Luca  per quello che sembra il solito vile e inaccettabile atto intimidatorio.
Ci auguriamo che presto venga fatta piena luce sull’episodio e individuati i responsabili. Ma dobbiamo ancora una volta richiamare l’attenzione sulla sicurezza del nostro territorio. Carenze di risorse umane, di mezzi, di stanziamenti economici, rendono alcune zone della città prive di controllo efficace. Ringraziamo sempre le Forze dell’Ordine per quello che fanno, spesso in condizioni difficili, ma vogliamo fare un accorato appello al Prefetto, agli amministratori e alla politica tutta perché si individuino gli strumenti adeguati per investire nella prevenzione e per garantire ai cittadini tutti maggiore sicurezza.
In questi casi la solidarietà deve essere palese, tangibile.
C’è qualcosa che sta sfuggendo di mano, qualche nodo da sciogliere, troppa delinquenza!!
Negli ultimi anni la provincia “babba”sta mostrando volti e storie inquietanti e inaccettabili.
Non passi il silenzio e la paura, si alzi la voce del coraggio!
Avv. Paolo Cavallaro
Coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Siracusa
Avv. Giuseppe Napoli
Commissario provinciale di
Fratelli d’Italia

SOLIDARIETA’ DEI DEPUTATI GRILLINI

“Ancora un’auto in fiamme. Ancora un vile gesto nei confronti di un’intera comunità”. I deputati nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle Filippo Scerra, Paolo Ficara, Pino Pisani, Maria Marzana, Stefano Zito e Giorgio Pasqua esprimono solidarietà nei confronti del presidente dell’Ordine degli avvocati, Francesco Favi e della moglie, anch’essa avvocato, Cristina De Luca. Nella notte l’auto di Favi è stata data alle fiamme da ignoti e sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri. “Dopo quanto accaduto pochi giorni fa al giornalista Scariolo, oggi l’ennesimo segnale criminale. Un atto doloso che lede ancora una volta tutta la città”. Dall’inizio del 2019 a oggi sono 166 le auto danneggiate o distrutte da un incendio in provincia di Siracusa, nella maggior parte dei casi con origine dolosa e quasi sempre durante la sosta notturna. “Un numero molto altro – concludono i deputati a 5 Stelle – che merita la massima attenzione da parte degli investigatori. La speranza è che quanto prima si possa far luce sugli episodi così da far terminare le ombre pesanti che aleggiano sulle città della provincia”.

LA SOLIDARIETA’ DEL CENTRO IPAZIA

Oggi, con grande amarezza, devo restituire l’attestazione di solidarietà che poco più di un anno fa il presidente dell’Ordine degli avvocati, Francesco Favi, esprimeva per l’incendio doloso alla mia vettura. Io, tutte le avvocate dell’ufficio legale e le socie del centro a.v. Ipazia siamo vicine a Francesco e alla moglie Cristina”. Lo dichiara l’avvocata Daniela La Runa, presidente del Centro Antiviolenza “Ipazia” a commento dell’intimidazione subita dall’avv. Favi con l’incendio dell’autovettura della moglie Cristina De Luca, anche lei avvocata.

LA SOLIDARIETA’ DI FORZA ITALIA

HANNO ESPRESSO SOLIDARIETA’ ALL’AVVOCATO FAVI IL DEPUTATO NAZIONALE STEFANIA PRESTIGIACOMO, L’ONOREVOLE ROSSANA CANNATA E IL COMMISSARIO PROVINCIALE BRUNO ALICATA.