Privacy Policy LISTE TRASPARENTI: LE DENUNCE SI FANNO CON NOMI E COGNOMI – I Fatti Siracusa

LISTE TRASPARENTI: LE DENUNCE SI FANNO CON NOMI E COGNOMI

Rep: Il deputato regionale del Movimento 5 Stelle, Stefano Zito, ha chiesto l’intervento della commissione antimafia sulle amministrative di Siracusa. “Apra immediatamente un’istruttoria. I segnali negativi che arrivano dal territorio sulla composizione delle liste sono preoccupanti. Già da tempo la nostra città è soffocata dalla morsa del racket e dalle guerre per il controllo del territorio. Ovviamente in questo scenario non si può assolutamente escludere che le organizzazioni criminali cerchino di avere dei propri referenti all’interno del Consiglio comunale”, dice Zito. Alla Commissione antimafia chiede di “valutare lista per lista per verificare l’eventuale presenza di persone vicine ad ambienti malavitosi. Siracusa non può permettersi altre ombre. Dobbiamo fugare ogni dubbio ed evitare ogni tipo di inquinamento del voto”.

 

Diciamo subito che condividiamo le preoccupazioni del deputato Zito, ma questo sparare nel mucchio è disdicevole. Siracusa ha problemi evidenti di legalità, ma certo non aiuta e non porta nessun contributo chi cerca di specularci politicamente sopra, e sono diversi. E’ quello che sta succedendo da due/tre mesi a questa parte. Chi vuole fare una denuncia per la legalità e la trasparenza nelle liste presentate alle Amministrative faccia nomi e cognomi: Le denunce si fanno così, indicando le persone impresentabili e perchè lo sono, non si fanno certo con le dichiarazioni che dicono e non dicono, aggiungendo comportamenti omertosi a sortite che dovrebbero essere antimafia. I finti sostenitori dell’antimafia sono il peggio, speculano sulla vita e sul futuro delle persone perbene. Fanno schifo insomma.