Privacy Policy ARRESTATI PER ESTORSIONE DUE SINDACALISTI SIRACUSANI. LA CGIL: VICENDA PERSONALE, IL SINDACATO E' LEGALITA' – I Fatti Siracusa

ARRESTATI PER ESTORSIONE DUE SINDACALISTI SIRACUSANI. LA CGIL: VICENDA PERSONALE, IL SINDACATO E’ LEGALITA’

La polizia ha arrestato a Siracusa, Roberto Getulio, segretario provinciale della Fim Cisl, e Marco Faranda, segretario provinciale della Uilm, con l’accusa di estorsione. Secondo l’accusa i due avrebbero chiesto ad alcuni imprenditori 3 mila euro per appianare ogni vertenza sindacale. Le vittime hanno denunciato tutto alla polizia che ieri sera ha organizzato una trappola. Gli imprenditori si sono incontrati con i sindacalisti e non appena c’è stato lo scambio di denaro, sono intervenuti i poliziotti. (ansa)

DICHIARAZIONE CONGIUNTA DEI SEGRETARI GENERALI DI CGIL E FIOM  ROBERTO ALOSI E ANTONIO RECANO:

E’ inevitabile che certi episodi lascino l’amaro in bocca! La vicenda giudiziaria che vede coinvolti i sindacalisti Getulio e Faranda è del tutto personale, pur se consumata nell’esercizio del ruolo di tutori dei lavoratori; ma proprio per questo rischia di gettare ombre sull’operato del sindacato in generale. E così non è! Non temiamo smentita di sorta quando affermiamo che il sindacato è sempre stato baluardo e presidio di legalità. Non intendiamo entrare nel merito di una storia tutta giudiziaria il cui prosieguo ed esito è di rigoroso appannaggio della magistratura, ma ci corre l’obbligo difendere chi opera onestamente tutti i giorni e che non merita altro che rispetto, e che  peraltro ha già preso le distanze da situazioni che sono ben lontane dalle logiche di lavoro e della difesa dei lavoratori.