Privacy Policy C'E' IL FINE MEDIATICO SUL CASO DELLE SPOSINE DI PRIOLO GARGALLO – I Fatti Siracusa

C’E’ IL FINE MEDIATICO SUL CASO DELLE SPOSINE DI PRIOLO GARGALLO

Sulla protesta di Stonewall e Arcigay per il parroco che non ha dato l’eucarestia a Paolo Dessì e Maria Grimaldi, la coppia gay di Priolo, scrive Tito Alescio: Gli omosessuali così come gli etero possono ricevere l’eucarestia, nessuno la vieta. Il problema è diverso, le parti in causa, prendevano regolarmente l’eucarestia, addirittura il parroco gliela portava in casa, dato che una delle due Signore aveva problemi di deambulazione. Quello che ancora non avete capito è il fine mediatico che qualcuno ne vuole fare, e purtroppo basta parlare contro la Chiesa e ci ritroviamo personaggi che criticano tutto e tutti, e ti ritrovi che tutti i Preti sono pedofili e omosessuali, tutti si arricchiscono con le offerte, tutti rubano alla gente ecc. ecc., e poi VOI tutti siete li a battezzare, a cresimare, a sposare i vostri figli senza che crediate in Dio. Io questo lo chiamo meschino opportunismo che serve per farsi vedere dagli altri manifestando una misera e alquanto falsa fede in Dio. Sarebbe meglio tacere che si fa più bella figura..  E se qualcuno crede che questa sia una battaglia contro le due Sposine si sbaglia, la battaglia è nella difesa nei valori Cristiani e in quello che essi rappresentano, e se a qualcuno non va può benissimo cambiare religione invece di professarsi cattolico ed andare in Chiesa solo per le occasioni.