Privacy Policy LA PORTA (CONFARTIGIANATO) DOPO L'INTIMIDAZIONE ALLA PANINERIA DI VIA DEI MILLE: DOBBIAMO FARE COME NEGLI ANNI NOVANTA – I Fatti Siracusa

LA PORTA (CONFARTIGIANATO) DOPO L’INTIMIDAZIONE ALLA PANINERIA DI VIA DEI MILLE: DOBBIAMO FARE COME NEGLI ANNI NOVANTA

Scrive Daniele La Porta, Presidente di Confartigianato Imprese Siracusa dopo l’ennesimo atto intimidatorio alla panineria di via dei Mille:  “Agli inizi degli anni ’90 del secolo scorso, in piena guerra di mafia e con le cosche che esercitavano una forte pressione estorsiva nei confronti delle attività imprenditoriali della provincia di Siracusa, la società civile seppe ribellarsi, costituendo numerose associazioni antiracket  che, insieme all’azione incisiva di forze dell’ordine e magistratura, diedero un duro colpo alle organizzazioni criminali che taglieggiavano commercianti e imprenditori. È venuto forse il momento di tornare a quella tensione e attenzione rispetto ad un problema che rischia di penalizzare oltremodo un tessuto economico già fragile. Bisogna dare vita ad una nuova stagione di impegno, senza se e senza ma, contro la nuova e preoccupante recrudescenza criminale, stringendosi attorno alle associazioni antiracket. Siamo certi che investigatori e inquirenti daranno il loro apporto, da parte nostra siamo a completa disposizione dei nostri associati per supportarli in qualsiasi battaglia che abbia come obiettivo il rispetto delle regole e la lotta contro i delinquenti che speculano con la violenza sul lavoro altrui”.

 

Condividi questo Articolo