Privacy Policy ERA GIOVANE, BELLA E RICCA, MA SI TOLSE LA VITA PER AMORE – I Fatti Siracusa

ERA GIOVANE, BELLA E RICCA, MA SI TOLSE LA VITA PER AMORE

La ‘Pillirina‘ è una grotta carsica, situata sulla punta più estrema delle penisola Maddalena, la cosiddetta “Punta del Gigante“.

L’ambiente, il litorale e la flora, racchiudono in sé la vera essenza della Sicilia: un mare cristallino, un paesaggio mozzafiato, un’affascinante Ortigia all’orizzonte, verso occidente; per questo motivo, l’attuale Riserva è stata oggetto di speculazioni edilizie, per la prospettiva di un ghiotto investimento.

Molte sono le leggende che rendono la Pillirina un posto ancora più affascinante: ad esempio, si narra che in questi luoghi sia vissuta Maria Maddelena durante uno dei suoi viaggi. Tuttavia, la più nota è quella che narra della famosa ‘pellegrina’ siracusana, da cui il nome in siciliano della grotta. La leggenda narra di una ragazza proveniente da una famiglia facoltosa: ella, giovane e bella, si innamorò di un affascinante marinaio e, andando contro il volere dei propri genitori, usava incontrarlo di nascosto in una grotta, situata vicino la sua dimora. Qui, durante le notti di luna piena, consumavamo appassionatamente il proprio amore, su un letto di alghe.

Gli incontri erano frequenti e i fanciulli sempre più innamorati, finché un giorno lui non si presentò al solito appuntamento, scomparendo per sempre; la vera causa fu una forte mareggiata, che condusse la sua nave alla deriva, ma la ragazza non lo sapeva. Pensò di esser stata abbandonata e, in preda al dolore per l’amore perduto, si tolse tragicamente la vita.

Si dice che da allora i marinai, passando davanti la grotta durante le notti di luna piena, possono scorgere alla luce delle lampare la sagoma della fanciulla, ancora in attesa  del suo motivo di vita e di morte.

Ma forse questa non è la leggenda più sorprendente sulla Pillirina, perchè ce n’è un’altra: questa narra di un popolo, famoso per il suo carattere ‘apatico’ e ‘strafottente’, che si è battuto per difendere questo luogo così tanto amato, combattendo contro un mostro a 5 stelle.

Mattia Cirasa