ARCHIA, CONTINUA IL CAZZEGGIO ISTITUZIONALE SUI DOPPI TURNI E GLI ESUBERI. DIMETTERSI MAI

Rep: La II commissione consiliare, sotto il coordinamento del vice presidente Giuseppe Rabbito, proseguirà domani, venerdì 10 alle 11.30 in prima, e alle 12,30 in seconda convocazione, la seduta dedicata all’esame degli esuberi e dei doppi turni nell’Istituto comprensivo “Archia”. I consiglieri comunali incontreranno l’assessore alle Politiche scolastiche, Roberta Boscarino, il dirigente scolastico Valeria Nicosia, i dirigenti comunali dei settori interessati, Loredana Caligiore e Natale Borgione.

“Del cazzeggio sull’Archia”. Potrebbe essere il titolo di un  instant book , insomma di un libro scritto e pubblicato in tempi strettissimi, nel quale viene raccontato, interpretato e commentato un noto avvenimento della cronaca recente della nostra città. Sui doppi turni e sugli esuberi all’Archia si scrive ormai da tempo, tutti vogliono risolvere e nessuno risolve. Prima per colpa della dirigente che poi si è tirata fuori dimostrando che la responsabilità è del Comune che col sindaco e il suo assessore al ramo hanno detto “tutto risolto” una dozzina di volte, senza mai risolvere in effetti un’amata mazza. I genitori hanno cominciato prima a mugugnare e poi a protestare, anche in maniera plateale. Niente da fare, prospettata una mezza dozzina di soluzioni valide, ma il problema è rimasto. Poi è spuntata una rediviva commissione consiliare che fa riunioni pagate a gettoni, dice dice, dice, ma non risolve. Domani altro giro, altro incontro. Una volta quando non si riuscivano a risolvere i problemi ci si dimetteva. Oggi, direbbero i siracusani antichi, “a facci iè comu a mili