Privacy Policy MARCO FATUZZO: ANTI-HALLOWEEN SENZA SE E SENZA MA, È CONTRO LA RELIGIONE CRISTIANA, È LA FESTA DI SATANA – I Fatti Siracusa

MARCO FATUZZO: ANTI-HALLOWEEN SENZA SE E SENZA MA, È CONTRO LA RELIGIONE CRISTIANA, È LA FESTA DI SATANA

Scrive il professor Marco Fatuzzo: Anti-Halloween, senza se e senza ma.
Da sempre, per i cristiani , il 1° novembre è la festività di Ognissanti (cioè dei testimoni dell’amore di Dio e della gioia), ed il 2 novembre la ricorrenza dei defunti (cioè di quanti sono passati alla vita oltre la vita, e con i quali rimaniamo in “corrispondenza di amorosi sensi”).
Poi, riesumato dall’antica religione pagana dei Celti, è spuntato Halloween: che non è soltanto una innocente carnevalata, una pagliacciata fra le tante che importiamo nei nostri costumi, con estrema superficialità (non importa se stride con tradizioni consolidate nella cultura del nostro Paese). Purtroppo è molto di più. Per valutarne tutti i rischi, dobbiamo leggere attentamente le istruzioni (così come facciamo quando assumiamo un nuovo farmaco), perché può avere effetti collaterali anche gravi, soprattutto per i minori.
Halloween è l’anti−culto cristiano: per i satanisti, per gli adoratori del Male, infatti, rappresenta la festa più importante, il loro Capodanno, il compleanno di Lucifero, e l’occasione per adescare adepti.
Nella notte del 31 ottobre, mentre ingenui ragazzi (sostenuti e incoraggiati, purtroppo, da mamme colpevolmente inconsapevoli) si illudono di divertirsi innocentemente e allegramente in un gioco sociale, gli occultisti compiono riti sacrileghi e disumani, profanando cimiteri, sacrificando animali ed esseri umani, celebrando messe nere.
Torniamo ad Invitare le nostre bambine e i nostri bambini a cercare in queste giornate la comunicazione con gli “angeli della luce” (portandoli con noi a visitare le tombe dei nostri cari, a ripulirne le urne, a decorarle di fiori e lumini, a ricordarli con preghiere di suffragio), piuttosto che spingerli a divertirsi con figure della fantasia horror e demoni del male, abitando un mondo di mostri, in amicizia con anime inquiete e terrificanti.