Privacy Policy LA GAROZZO BAND IN CAMPAGNA ELETTORALE FORSENNATA DICE DI AVERE PRATICAMENTE IN TASCA 6,2 MILIONI PER IL CANALE DI GRONDA DI EPIPOLI. UNA SOLENNE PRESA PER I FONDELLI – I Fatti Siracusa

LA GAROZZO BAND IN CAMPAGNA ELETTORALE FORSENNATA DICE DI AVERE PRATICAMENTE IN TASCA 6,2 MILIONI PER IL CANALE DI GRONDA DI EPIPOLI. UNA SOLENNE PRESA PER I FONDELLI

Scrive l’ufficio stampa del Comune: Gli interventi per il contenimento del rischio idrogeologico e per il collegamento a mare del canale di gronda del Villaggio Miano stanno per essere finanziati con fondi europei attraverso l’assessorato regionale Territorio e ambiente. La Giunta, infatti, ha approvato stamattina i progetti con i quali parteciperà all’avviso per l’assegnazione delle somme utili a mettere in sicurezza una parte del territorio comunale e mettere fine ai disagi nella zona di Epipoli causati dagli allagamenti. Il provvedimento, immediatamente esecutivo, prevede una spesa di 6,2 milioni di euro; 4,5 milioni rappresentano la base d’asta dei lavori e la parte restante servirà a coprire le spese fisse. “Nel giorno in cui iniziano al Villaggio Miano i primi interventi per il deflusso delle acque piovane – commenta il sindaco, Giancarlo Garozzo – diamo il via ad un iter che consentirà di liberare definitivamente i residenti dai problemi che si presentano ogni anno con la pioggia. Costruiremo, infatti, il canale di gronda per lo scarico a mare e realizzeremo altre opere per la sicurezza del territorio. Tutto ciò è stato possibile grazie a un attento lavoro di programmazione, iniziato con la redazione di un progetto che siamo riusciti far inserire nel ‘Repertorio nazionale degli interventi per la difesa del suolo’. Si tratta di un requisito imprescindibile senza il quale oggi non potremmo neppure sperare di ottenere i finanziamenti necessari”. I lavori fanno parte del piano triennale delle opere pubbliche approvato dal consiglio comunale nel settembre dello scorso anno. Adesso la delibera sarà consegnata all’assessorato regionale Territorio e ambiente per l’esame di competenza. “Speriamo in una risposta in tempi brevi – conclude il sindaco Garozzo – così da potere appaltare l’opera nei primi mesi del prossimo anno. Ma una cosa è certa: oggi ci sono tutte le condizioni per risolvere definitivamente un problema che assilla da decenni i residenti di Epipoli”.

Sin qui il comunicato. “La Giunta ha approvato stamattina i progetti con i quali parteciperà all’avviso per l’assegnazione delle somme utili a mettere in sicurezza una parte del territorio comunale e mettere fine ai disagi nella zona di Epipoli causati dagli allagamenti. Il provvedimento, immediatamente esecutivo, prevede una spesa di 6,2 milioni di euro; 4,5 milioni rappresentano la base d’asta dei lavori e la parte restante servirà a coprire le spese fisse”, una affermazione che non si può leggere. Ma davvero davvero la Garozzo Band è convinta di poter prendere per i fondelli i cittadini siracusani in maniera così grossolana? Praticamente Garozzo dice di avere in mano 6 milioni e rotti e “spera in una risposta in tempi brevi”. Ma di che? L’assessore regionale al territorio con la Regione che non ha un euro, troverebbe 13 miliardi delle vecchie lire per il canale di gronda di Epipoli? E questo mentre c’è la campagna elettorale e si vota il 5 novembre per eleggere i nuovi organismi istituzionali della Regione? Scommettiamo un milione di euro contro 10 centesimi che questi fondi non arriveranno mai, e sottolineiamo mai, a Siracusa?