Privacy Policy A MELILLI MIGLIAIA DI PERSONE FESTEGGIANO SAN SEBASTIANO – I Fatti Siracusa

A MELILLI MIGLIAIA DI PERSONE FESTEGGIANO SAN SEBASTIANO

Oggi Melilli ha festeggiato San Sebastiano. Lo ha festeggiato con tanti pellegrini che sono arrivati a piedi fino alla Basilica della chiesa madre. Un fioretto per Sebastiano che è stato reso delizioso e faticoso al tempo stesso per la giornata di sole, praticamente estiva, insomma non è stata una passeggiata di salute arrivare percorrendo col sole a mille quelle strade in salita, anzi. Poi la festa, coi devoti che si alternavano coi loro motti “E’ un paesano, salutiamo San Sebastiano”. La chiesa invasa dalla folla e tutti in fila per vedere da vicino, toccare, il simulacro del santo. A decine, a centinaia, in fila per arrivare in  un palchetto, salire pochi gradini e dire qualcosa di personale a San Sebastiano. Tanti bambini, tante famiglie riunite, tantissimi anziani con le facce contente perchè hanno visto riproporsi una tradizione che li accompagna da sempre. La stradina affollata da centinaia di bancarelle con dolci variopinti, tamburi, vasetti, rosari, bracciali, sacro e profano alla rinfusa. E poi i botti, una quarto d’ora buono di botti, interrotti solo da campane che suonano a festa. Per tutti l’obiettivo diventa di avere qualcosa di San Sebastiano, anche un braccialetto rosso, intrecciato con fili di cotone o una calamita con l’effigie del santo. Certo, una festa paesana, una festa d’altri tempi. Forse tempi migliori.