Privacy Policy PASTORE-MARINO: ANCORA INCIDENTI SULLA SIRACUSA-BELVEDERE, S'INTERVENGA PRIMA CHE CI SCAPPI IL MORTO – I Fatti Siracusa

PASTORE-MARINO: ANCORA INCIDENTI SULLA SIRACUSA-BELVEDERE, S’INTERVENGA PRIMA CHE CI SCAPPI IL MORTO

I consiglieri di Belvedere Concettina Pastore e Claudio Marina hanno interpellato il Presidente di Circoscrizione Belvedere e il Commissario Straordinario dell’ex Provincia Regionale di Siracusa sui rischi e sui ripetuti incidenti sulla strada provinciale 46. Pastore e Marino scrivono: Con la presente interpellanza si vuole ancora una volta porre l’attenzione sulla grave situazione in cui versano le strade provinciali S.P. 46, S.P. 77., Epipoli – Belvedere e Tremmilia – Belvedere. Il 4 Aprile scorso c’è stato solo l’ultimo di una lunga lista di incidenti, causati non dalla velocità, ma da un manto stradale reso viscido dalle cattive condizioni di usura. Il fenomeno si accentua ancor di più per la pioggia e per l’impianto d’illuminazione, esistente ma spento. Per non parlare della folta vegetazione, che in alcuni tratti si rende assai pericolosa per l’incolumità di sportivi ciclisti e centauri, costretti a fare i conti con piante spinose, che possono sfigurare in ogni sua parte il corpo. I muri di contenimento, sono pressoché inesistenti per via dei numerosi incidenti e le strade sono prive delle barriere di protezione. Scendendo da Belvedere l’incrocio con Strada Sinerchia è pressoche’ invisibile, tanto da essere teatro di frequenti incidenti. Eppure la commissione viabilità e Ambiente di Belvedere, di cui facevamo parte, aveva sottoposto la problematica ai commissari straordinari dell’ex Provincia Regionale, Dott. ssa Barresi e Dott. Lutri . Poi la felice idea del Presidente di Circoscrizione Pantano e della sua maggioranza, di eliminare le commissioni nel Marzo del 2016. D’allora è calato il silenzio. Si chiede al Presidente Pantano , come mai tanto silenzio su una questione assai importante e se non ritiene opportuno attivarsi affinché l’ente proposto metta mano nelle casse e si attivi in maniera celere a risolvere il problema, prima che ci scappi il morto.