Privacy Policy COME DICEVA BORSELLINO CHI TACE È MAFIOSO – I Fatti Siracusa

COME DICEVA BORSELLINO CHI TACE È MAFIOSO

Ogni giorno c’è chi nasconde notizie poco piacevoli per la nostra comunità e da’ invece un rilievo assurdo a notizie di poco conto che tuttavia sono gradite ai potenti di turno. L’informazione si può fare in tanti modi così come le notizie possono essere presentate in maniere diverse. Non è un fenomeno solo siracusano, è un brutto fenomeno nazionale. E tuttavia i cittadini hanno appreso la difficile arte di sapersi barcamenare nella palude dell’informazione, cioè riuscire a capire chi enfatizza, chi cerca comunque di difendere la causa dell’amico se non del padrone. La cosa peggiore è in ogni caso tacere la notizia, ignorarla, fare finta che non esista. È un comportamento mafioso e non lo diciamo oggi noi, lo diceva un uomo giusto e trasparente come Paolo Borsellino. Leggete bene le vostre fonti di Informazione, guardate il degrado in cui verso Siracusa. Ebbene, c’è chi lo ignora, c’è chi non lo scrive mai. C’è anche chi dice che tutto va bene. Gli stessi che non hanno mai scritto che lo scippo dell’Autorità portuale è dovuta ai notabili del Pd siracusano. Chi tace è mafioso.