Privacy Policy TREMILIA E IL CASTELLO BONANNO IN ABBANDONO – I Fatti Siracusa

TREMILIA E IL CASTELLO BONANNO IN ABBANDONO

Castello Bonanno (tremilia) Villa ottocentesca con chiesetta del lV sec.D.C. con fortificazioni e acquedotto Greco, la villa neogotica fu progettata dall’architetto Karl Friedrich Schinkel. Nel 1104 il conte Tancredi donò al vescovo Ruggero il monastero Benedettino di tremilia che era stato costruito sulle basi di un vecchio convento San Pietro De Bajais edificato da Gregorio Magno intorno al Vl sec. Alla fine del 1700 Francesco Leckie vi costrui un mulino e una nuova chiesa che oggi dovrebbe essere quella a destra del palazzo centrale e vi si arriva da una scala di roccia alquanto mal ridotta.Ma nonostante le innovazioni apportate l’esperienza si rivela molto negativa cosi decisero di concedere le terre ai baroni Bonanno che costruirono dei mulini idraulici, nuovi palmeti e produssero del vino rinomato. Nel 1867 il terreno passo definitivamente ai Bonanno che decisero di costruire il Castello che oggi noi vediamo ormai in stato di abbandono. Il fattore dei Bonanno era Luciano Franzo’, uomo molto competente che fino a tarda età collaborò con i Bonanno per mantenere la tenuta in eccellente stato che fino alla metà del 900 era produttiva e curata. Triste fine di un edificio storico alle 17:30 del 4 settembre del 2014 strutture lignee del tetto, spigolo est di villa Bonanno ardeva ancora tra i sensibili crepiti di tonfi di tegole che cadevano a terra. Dato l’allarme sono intervenuti i vigili del fuoco e dalle foto da loro scattate si costata la distruzione completa del parco-giardino della villa del lato Ovest e del crollo di alcune porzioni calpestabili del piano superiore, oltre la volta. Piange il cuore come un edificio storico di tale importanza venga ancora oggi lasciato a se stesso, in mano di vandali che lo saccheggiano o che altri eventi naturali e il degrado stesso lo passano continuare a danneggiare. (cp)