Privacy Policy CANICATTINI, PORTA A PORTA PER TUTTI I RIFIUTI – I Fatti Siracusa

CANICATTINI, PORTA A PORTA PER TUTTI I RIFIUTI

Il Comune di Canicattini Bagni da Marzo avvia, in modo graduale, il Servizio di raccolta Differenziata di tutti i Rifiuti con il metodo “porta a porta”, includendo anche l’umido e l’indifferenziato che non verrà più conferito nei classici cassonetti destinati ad essere rimossi dal centro abitato.

 

Il Comune di Canicattini Bagni da Marzo, in modo graduale, come si legge nell’apposito volantino-guida in distribuzione casa per casa, avvia un nuovo Servizio per la Raccolta dei Rifiuti con il metodo del “porta a porta”, che integra e completa quello già avviato negli anni scorsi per la differenziata e per alcune tipologie di rifiuti (carta-cartone, plastica, vetro), allargando in pratica a tutto il resto, ad iniziare dal rifiuto organico o umido (avanzi di cibo, bucce di frutta e scarti di verdura, ossa e avanzi di carne, pesce, insaccati, cibi avariati e scaduti, pane raffermo, fondi caffè, bustine di thè e tisane, gusci d’uovo, fiori recisi, ecc.), che è la percentuale maggiore del rifiuto domestico, alle lattine, sino all’indifferenziata che, pertanto, non verrà più conferita nei classici cassonetti distribuiti nel centro abitato, destinati a scomparire.

 

I cittadini avranno a disposizione sacchetti biodegradabili per la parte umida ed un nuovo sacchetto rigido di colore blu per carta e cartone (quest’ultimo verrà svuotato e restituito all’utente), entrambi già in  distribuzione al Comune, e i soliti sacchetti di colore verde per il vetro e giallo per la plastica, che il Comune continuerà a distribuire, mentre la parte indifferenziata verrà contenuta in sacchetti neri a cura dell’utente.

I vari sacchetti con le diverse tipologie di rifiuti differenziati, compreso l’indifferenziato, dovranno così essere lasciati davanti all’uscio di casa, dalle ore 6 alle ore 8 del mattino, dove la ditta incaricata della gestione del Servizio provvederà al ritiro e al trasporto verso le discariche e le piattaforme autorizzate.

 

Inoltre il Comune, che ha già provveduto all’acquisto, distribuirà agli utenti anche due bidoncini in plastica rigida antirandagismo, uno per l’umido e l’altro per le diverse tipologie di rifiuti, dove inserire, a seconda della giornata di raccolta, il relativo sacchetto.

 

Le giornate di raccolta saranno due per il rifiuto organico o umido, il Lunedì e il Venerdì; mentre il Martedì, così come avviene già, è riservato alla carta e al cartone; il Mercoledì sarà la volta dell’indifferenziata; il Giovedì della plastica; e ogni 15 giorni il Sabato, il 1° e il 3° del mese, si provvederà a raccogliere le lattine; e 2° e 4° del mese, il vetro.

 

Tutto il resto dei rifiuti, dagli ingombranti agli sfalci verdi, agli oli vegetali, alle pile esauste e ai farmaci scaduti, vanno conferiti nel Centro Comunale di Raccolta (l’isola ecologica di Contrada Bosco di Sopra sulla Maremonti, all’ingresso di Canicattini Bagni) che il Comune sta ripristinando dopo l’incendio del settembre scorso. Pile e farmaci, tra l’altro, potranno essere conferiti anche negli appositi contenitori dislocati nel centro abitato.

 

In caso di festività infrasettimanale, il servizio di raccolta non verrà effettuato. In caso di due giorni consecutivi, come ad esempio Pasqua e Natale, il servizio verrà svolto in una sola delle due giornate di festività, consultabili sul sito del Comune www.comunedicanicattinibagni.it

Nelle zone extraurbane il servizio di raccolta “porta a porta” dei rifiuti organici verrà effettuato dal mese di Aprile.

 

Per maggiori informazioni i cittadini potranno chiamare il numero telefonico 0931540230.

 

Dunque la città di Canicattini Bagni si avvia ad accrescere, così come prevede la normativa regionale, la percentuale della differenziata, includendo tutte quelle tipologie sinora escluse, puntando a differenziare tutti rifiuti domestici prodotti, così come avevano avuto modo di dichiarare lo scorso 21 Febbraio in Consiglio comunale, il Sindaco Paolo Amenta e l’Assessore all’Igiene Urbana, Pietro Savarino, in occasione dell’approvazione della variante al Bilancio provvisorio 2017 e del Piano Finanziario per la Raccolta dei Rifiuti, che non ha previsto nessuna modifica dei costi del 2016 e, pertanto, nessun aumento per quanto riguarda la Tari che versano i cittadini,  ma la miglioria dell’intero servizio che porterà, tra l’altro, ad una maggiore garanzia di igiene e decoro urbano con la scomparsa dei cassonetti dal centro abitato.