VINCIULLO: RIFINANZIATE TRE STRADE PROVINCIALI, LA REGIONE CI RIDA’ IL MALTOLTO

VINCIULLO: RIFINANZIATE TRE STRADE PROVINCIALI, LA REGIONE CI RIDA’ IL MALTOLTO
Rep: La Giunta Regionale ha approvato l’ennesima rimodulazione degli interventi strategici relativi alla viabilità e alla rifunzionalizzazione della rete viaria secondaria, utilizzando risorse che provengono dalla scorsa Legislatura. Lo comunica Vincenzo Vinciullo.
Infatti i fondi utilizzati sono quelli relativi al Patto per il Sud, firmato il 10 settembre del 2016, quindi nulla di nuovo se non il tentativo di fare, al solito, il gioco delle tre carte.
Spiace poi leggere nelle premesse della deliberazione che il provvedimento è stato necessario per finanziare interventi di viabilità provinciale presso la ex Provincia regionale di Siracusa, oltre che nella Città Metropolitana di Catania, e spiace per il semplice fatto che vengono rifinanziate strade che già erano oggetto di intervento nella scorsa Legislatura e il cui finanziamento è stato tolto proprio da questo Governo solo qualche mese fa.
E adesso, ha proseguito Vinciullo, tutti a brindare e a lodare questa azione di buona e corretta amministrazione, tutti a parlare di nuovi fondi che arrivano per la provincia di Siracusa.
Nulla di tutto questo, nulla di nuovo sotto il sole, ma solo la restituzione di quello che era stato tolto, precedentemente, alla ex Provincia regionale di Siracusa.
L’inserimento della strada provinciale 7 - Cassaro Buscemi, della rotatoria in contrada Monte Carmelo e l’integrazione delle risorse per la Pedagaggi Carlentini era solo un fatto dovuto in quanto dette strade erano state già inserite nel Patto per il Sud firmato fra il Presidente del Consiglio dei Ministri pro tempore e il Presidente della Regione Siciliana pro tempore ad Agrigento il 10 sette 2016.
Qualsiasi modifica a quel Patto non può essere una fatto unilaterale, cioè solo da parte del Governo regionale, ma deve essere un fatto concordato con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e frutto di una ulteriore firma di accordo.
Nell’occasione dello scippo che aveva subito la provincia di Siracusa, avevo segnalato con forza la violazione degli accordi inseriti nel Patto per il Sud.
Di conseguenza, ha continuato Vinciullo, quegli accordi potevano essere resi inoperativi per avere il Governo Regionale violato i presupposti su cui si fondavano quell’accordo.
Oggi, vengono restituiti alla provincia di Siracusa le somme stanziate nella scorsa Legislatura, manca ancora il finanziamento del viadotto di contrada Targia e prendiamo atto, senza particolare entusiasmo, che ciò che ci era stato tolto oggi viene restituito perché se non fosse stato restituito a rischio c’erano tutti i finanziamenti previsti nel Patto per il Sud, sempre nella scorsa Legislatura.
Spero che questa esperienza, sicuramente negativa, sia bastata al Governo regionale e che nelle prossima rimodulazione sappiano, spero per sempre, che possono utilizzare solo le risorse che arrivano dai ribassi d’asta.
Le somme già impegnate e soprattutto, ha concluso Vinciullo, le somme già impegnate per la provincia di Siracusa non devono essere messe in discussione perché i patti si mantengono, così come da secoli ci hanno insegnato i latini attraverso la famosa frase “pacta servanda sunto” e cioè che il mantenimento dei patti e degli accordi fra le parti sono degli imperativi categorici che non possono essere messi in discussione, nemmeno dalla Giunta regionale di Governo della Sicilia.
 
 
 
 
VINCIULLO: RIFINANZIATE TRE STRADE PROVINCIALI, LA REGIONE CI RIDA’ IL MALTOLTO ultima modifica: 2019-11-12T13:22:36+02:00 da IfattiSiracusa