“I FATTI SIRACUSA” SULLA TASSA CINICA E BARA SUI LOCULI: TUTTI QUELLI CHE DENUNCIANO ILLEGALITA’ PRESENTINO UN ESPOSTO IN PROCURA

ABBIAMO LETTO E ABBIAMO PUBBLICATO SUL NOSTRO QUOTIDIANO CHE SECONDO SIRACUSA PROTAGONISTA, DUE CONSIGLIERI GRILLINI (TRIGILIO E SANTUCCIO), FRATELLI D’ITALIA, PROGETTO SIRACUSA  E FORZA ITALIA, IL TENTATIVO DI ITAlGAROZZO DI FAR PAGARE DUE VOLTE I LOCULI AI SIRACUSANI E’ ILLEGALE. SIRACUSA PROTAGONISTA AL PRIMO ATTO DI GIUNTA MINACCIA DI RICORRERE AL TAR, FRATELLI D’ITALIA HA DETTO CHE VUOLE RIVOLGERSI ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA, IL CONSIGLIERE AVVOCATO TRIGILIO DENUNCIA UNA SERIE DI MOTIVI DI ILLEGALITA’, IL CONSIGLIERE RUSSONIELLO E’ NETTAMENTE CONTRARIA A FARE CASSA SUL CIMITERO COSI’ COME I CONSIGLIERI DI PROGETTO SIRACUSA E FORZA ITALIA. COME GIORNALE ABBIAMO UNA PROPOSTA PER LA TUTELA E IL RISPETTO DEI NOSTRI DEFUNTI: TUTTE LE ILLEGALITA’ A PARTIRE DAL PROVVEDIMENTO RETROATTIVO DEL 1996 SIANO DENUNCIATE CON UN DETTAGLIATO ESPOSTO IN PROCURA E LO STESSO ESPOSTO SIA PORTATO SUBITO DOPO AL VOTO IN AULA  CONSILIARE. E’ IL SOLO MODO PER USCIRE DALLE CHIACCHIERE E PER STANARE I CONSIGLIERI COMUNALI MEZZE CALZETTE CHE HANNO CAMBIATO STRANAMENTE IDEA E VOGLIONO FARE PAGARE DUE VOLTE I LOCULI AI SIRACUSANI PER MOTIVI SEMPRE MENO RECONDITI. L’EMERGENZA VERA E’ RIDARE DIGNITA’ AL NOSTRO CIMITERO – OGGI UNA LATRINA – E NON SPREMERE CON UNA TASSA CINICA E BARA I NOSTRI MORTI.