DA STAMATTINA CENTINAIA DI PERSONE SFILANO DAVANTI AL QUADRETTO MIRACOLOSO DELLA MADONNINA DELLE LACRIME

Dalle prime ore di stamattina il Santuario è piena di vita e di persone. C’è una forte volontà popolare di stare vicini al quadretto miracoloso della Madonnina, lo stesso che lacrimò per tre giorni nel 1953, lo stesso che fece fermare tutta la città per radunare i siracusani in via degli Orti, a due passi da piazza Euripide dovrebbe sarebbe sorto il primo santuario artigianale per onorare la Madonna. Erano giorni di grande festa,  con pellegrini in arrivo da tutto il mondo h24, c’erano messe in continuazione, canti per la Madonna che presto sarebbero entrati nell’immaginario siracusano, c’erano insomma migliaia di persone che volevano in qualche modo partecipare al “grande miracolo”. Dopo 66 anni abbiamo visto oggi al Santuario lo stesso fervore, la stessa profonda devozione. Magari la chiesa siracusana non sarà da portare ad esempio, ma la Madonnina fa dimenticare tante disattenzioni e tante scelte non sempre gradite a chi vive la sua cristianità in maniera sentita e profonda.  Oggi il ricordo delle sue lacrime purifica tutti. Anche chi vive nel buio della mancanza di fede.