Privacy Policy IL CONSIGLIO COMUNALE SUL CASO LOCULI / ECCO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO CHE CANCELLA LA DELIBERA SFRATTAMORTI DI ITALGAROZZO. INVITO A TUTTI I CITTADINI A PARTECIPARE VENERDI' AL PANTHEON ALLA MANIFESTAZIONE PACIFICA CON LO SLOGAN: I NOSTRI DEFUNTI NON SI TOCCANO – I Fatti Siracusa

IL CONSIGLIO COMUNALE SUL CASO LOCULI / ECCO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO CHE CANCELLA LA DELIBERA SFRATTAMORTI DI ITALGAROZZO. INVITO A TUTTI I CITTADINI A PARTECIPARE VENERDI’ AL PANTHEON ALLA MANIFESTAZIONE PACIFICA CON LO SLOGAN: I NOSTRI DEFUNTI NON SI TOCCANO

Ecco la nota del capogruppo di Progetto Siracusa Ezechia Paolo Reale ed, in file allegato, la Proposta di modifica del regolamento di polizia mortuaria formulata da tutti i gruppi di opposizione in Consiglio comunale, proposta che scrive la parola fine alla pagina triste e buia della delibera sfrattamorti di Italgarozzo. Leggiamo insieme la nota:

“I Gruppi di opposizione in  Consiglio Comunale non accettano che il Sindaco e la Giunta non rispettino la volontà popolare sulla delicata questione delle somme richieste ai cittadini per mantenere nei loculi i propri defunti e hanno, ufficialmente, depositato ieri l’allegata modifica al Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale che, in sintesi, rende salvi tutti i diritti sorti precedentemente al 1996 e fa decorrere dal 1/1/1997 la durata di 25 anni delle concessioni precedenti, delle quali non è fissata una durata o non è possibile conoscere la durata inizialmente fissata che verrebbero così a scadere il 31/12/2021.

Anche i Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle hanno fatto sapere che aderiranno alla proposta e la sottoscriveranno.

Noi di Progetto Siracusa sottolineiamo che questa modifica, una volta votata dal Consiglio Comunale, metterà la parola fine a quello che valutiamo oggi come un ennesimo ingiusto prelievo dalle tasche dei cittadini, per di più in materia sensibile quale quella dei sentimenti di pietà verso i defunti ed aderiamo con convinzione alla manifestazione pacifica promossa per venerdì 26 luglio alle ore 18.30 avanti il Pantheon per protestare contro la decisione dei nostri governanti locali portata avanti, per di più,  contro l’espresso volere del Consiglio Comunale.

Sarà anche l’occasione per capire se i cittadini di Siracusa pensano che siamo nel giusto a portare avanti questa battaglia e che rappresentiamo in questa occasione la loro volontà o se ritengono invece che essa non meriti la loro attenzione ed il loro impegno, e quindi neanche quella dei loro rappresentanti nelle istituzioni”.

Ezechia Paolo Reale

Ed ecco nel merito la proposta di modifica del regolamento firmata dai consiglieri comunali che hanno aderito:

I sottoscritti Consiglieri Comunali,
Visto il Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale adottato con deliberazione n. 118
del 17/10/1996 e le sue successive modifiche;
Visto il Titolo III del citato Regolamento, che disciplina le concessioni, in particolare in
relazione ai manufatti costruiti dal Comune, e, tra l’altro, la loro durata;
Visto l’art. 70 del citato Regolamento in base al quale le sue disposizioni si applicano
anche alle concessioni ed ai rapporti costituiti anteriormente alla sua entrata in
vigore, facendo salvi i diritti sorti in base al precedente Regolamento purchè la loro
esistenza venisse documentata entro un breve termine dal concessionario;
Visto l’art. 73 del citato Regolamento che dispone la piena salvaguardia delle
concessioni rilasciate nel vigore del precedente Regolamento;
Ritenuto che tali disposizioni sono state costantemente e correttamente interpretate
nel senso della piena salvaguardia dei rapporti già costituiti, disapplicando il
vessatorio, e probabilmente illegittimo, onere di documentazione addossato al
privato laddove è preciso dovere dell’Ente pubblico conservare la documentazione
pertinente i contratti in essere con i privati ed il mancato assolvimento di un ordine
di esibizione non può mai incidere su un diritto altrimenti tutelato, ed assegnando i
termini massimi di scadenza previsti dall’art.70 del citato Regolamento sia ai nuovi
titoli sia a quelli precedenti per i quali non era specificata alcuna durata, con
decorrenza per questi ultimi dall’entrata in vigore del Regolamento;
Considerato che l’attuale Sindaco e la sua Giunta hanno inteso discostarsi da tale
interpretazione pretendendo di assegnare efficacia retroattiva piena ed
indiscriminata alle citate disposizioni, senza il rispetto dei diritti pregressi, peraltro
espressamente tutelati dall’art. 73 del citato Regolamento;
Considerato che il Consiglio Comunale ha, con mozione adottata a larga maggioranza,
ribadito la correttezza della precedente interpretazione del Regolamento ed ha
impegnato la Giunta Municipale a revocare le delibere con le quali si dava attuazione
impropria alle citate disposizioni finali del Regolamento stesso;
Rilevato che la Giunta Municipale non solo non ha ritenuto di dare seguito alla
decisione del Consiglio Comunale, ma ha anche emesso avviso pubblico di esecuzione
delle proprie deliberazioni;
Ritenuto, pertanto, che si rende necessaria ed urgente la modifica del Regolamento
per evitare impropri spazi di discrezionalità ermeneutica in danno dei cittadini e per
disciplinare il settore secondo l’effettiva volontà del Consiglio Comunale, che è l’unico
organo competente in materia regolamentare;
PROPONGONO
L’adozione urgente delle seguente deliberazione di Consiglio Comunale:
1. Il comma 2 dell’art. 70 del Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale n. 118
del 17/10/1996 e successive modifiche ed integrazioni è sostituito dal
seguente: “Sono fatti salvi i diritti d’uso, ivi compresi quelli perpetui, su
sepolture private acquisiti in base al previgente Regolamento. Nei casi in cui
non sia espressamente previsto nel titolo d’uso acquisito in base al precedente
Regolamento un termine del godimento del diritto d’uso delle sepolture private
esso, ad eccezione del diritto d’uso perpetuo, si intende fissato nel termine
massimo previsto dall’art. 42, con decorrenza dal primo giorno dell’anno
successivo all’entrata in vigore del presente Regolamento, e pertanto dal
1/1/1997.”
2. Il comma 3 dell’art. 70 del Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale n. 118
del 17/10/1996 e successive modifiche ed integrazioni è sostituito dal
seguente: “Ove, per qualsivoglia ragione, né il Comune né il privato abbiano il
possesso, in originale o in copia, del titolo d’uso acquisito in base al previgente
Regolamento, il relativo diritto si intende acquisito a tempo indeterminato e,
pertanto, allo stesso si applica interamente la disciplina contenuta nelle
disposizioni del precedente comma 2”.
3. All’art. 73 del Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale n. 118 del
17/10/1996 e successive modifiche ed integrazioni la locuzione “Salvo quanto
previsto dall’art. 81” è abrogata.
4. Al comma 4 dell’art. 41 del Regolamento di Polizia Mortuaria Comunale n. 118
del 17/10/1996 e successive modifiche ed integrazioni, dopo l’alinea vigente, è
inserito il seguente alinea: “In sede di approvazione della tariffa può essere
prevista la rateazione del canone concessorio”.

Ezechia Reale Concetta Vinci Curzio Lo Curzio Simone Ricupero
Ferdinando Messina Federica Barbagallo Giovanni Boscarino Alessandro Di Mauro
Salvatore Castagnino Fabio Alota Mauro Basile
Carlos Torres Gaetano Favara
Chiara Catera Sergio Bonafede

 

L’appuntamento è quindi alle 18,30 di venerdì prossimo al Pantheon per confermare ai consiglieri comunali di opposizione come i siracusani siano molto sensibili alla problematica che riguarda il rispetto dei defunti.