SILVIO BELLIO: FABIO GRANATA HA UNA FACCIA DI BRONZO UNICA. ZITO NON FA NULLA E PRENDE VOTI

Silvio Bellio, per chi vuole lasciare Siracusa ci sono diverse opzioni. Scartiamo le isolette visto che in un’isola ci viviamo da troppo tempo. Il mio amico Ferlito suggerisce il Brasile o l’Ucraina

C’è pure la Thailandia dove sembrerebbe esserci il falsario Driessen uno che ha dichiarato che le opere di Giacometti sequestrate alla mostra Ciclopica le ha realizzate lui. Ma in realtà consiglio ai giovani di tenere duro e resistere, capisco che è difficile ma senza forze nuove e capaci questa città rischia di morire. Il mondo è bello girarlo, per chi lo può fare, per capire quanto possiamo e dobbiamo ancora migliorare questa città per arrivare a certi livelli, e cominciare a pensare veramente ad una città turistica, capace di vivere economicamente senza il biberon del polo industriale.

Il nuovo ospedale sembra una fiction. L’assessore Razza è come lo sceriffo di Nottingham: lui non dà nulla ai siracusani che però debbono continuare ad essere il bancomat degli ospedali catanesi. E non abbiamo nemmeno uno straccio di Robin Hood

Sull’ospedale ho due teorie, o a Palermo si sentono troppo furbi e con questa storia della super perizia per individuare l’area (che da anni il consiglio ha già individuato) vogliono guadagnare tempo per poter dire che l’ospedale non si fa perché non si sono riusciti a mettere d’accordo i siracusani, provando a spaccare il consiglio comunale (dividi et impera) oppure ci sono interessi sulle nuove aree che prima o poi usciranno fuori. Una cosa è certa per adesso il nostro servilismo nei confronti di Catania è evidente.

Qual è il tuo parere sui consiglieri comunali in carica? I consiglieri grillini?

E’ un consiglio comunale acerbo, con 2-3 volponi che provano a fare il bello e il cattivo tempo e spesso ci riescono. Spesso le cose a questa amministrazione gli vengono bocciate dagli stessi consiglieri che dovrebbero sostenerla e spesso mi accorgo che non se ne rendono nemmeno conto. Manca in consiglio nel centro-sinistra una figura carismatica guida ed i volponi sono tutti nel Centro-Destra che spesso li fanno cadere in dei trappoloni. E anche l’opposizione in certi casi è finta, molti sono con le valigie pronte per diventare filogovernativi ed altri ricevono favoretti sottobanco per essere morbidi. Con la nuova giunta molte cose si scopriranno e diventeranno più chiare.  I 5 stelle sono spaccati e sembrano una nave senza nocchiero, più legati ad iniziative individuali, all’inizio hanno pagato quell’accordicchio per la presidenza, oggi mi sembrano confusi, esiste una guerra dentro il movimento che inevitabilmente si trascina anche in consiglio comunale. Mi aspettavo un atteggiamento più incisivo, ma forse essendo acerbi dovranno maturare un altro po’.

Fabio Granata detto il bannatore dopo l’ultimo sdegno sul solarium dei sette scogli è stato messo in funzione pausa?

In realtà dopo quell’uscita qualcuno gli avrà detto di scrivere meno, cosa che noi gli avevamo consigliato in tempi non sospetti, sono anche io vittima del Bannatismo Granatiere, ma quasi quasi me la metto come medaglia. Una volta un saggio mi disse “se metti un cavallo brocco in una corsa di asini, il cavallo brocco vincerà ma resterà sempre un cavallo brocco”. Grande venditore di fumo, capace di colorare ciò che non può essere colorato, noi lo abbiamo soprannominato Granocchio ma affettuosamente, perché alla fine mi è pure simpatico, uno che non muore mai anche perché ha una faccia di bronzo unica. E’ una delle migliori vittime della nostra satira perché è fortemente ispirante, spero che Italia non me lo tolga mai da assessore, perché quando non sappiamo che scrivere vado a spiare la sua bacheca facebook ed una minchiata la trovo sempre.

Silvio Bellio, Fabio Moschella come assessore alle attività produttive sempre piuttosto improduttivo. In compenso firma tutte le delibere come assessore anziano, non potrà far finta di non sapere

Moschella è lento, molto lento. E’ una brava persona, ma lenta molto lenta. Credo che al rimpasto sarà sostituito da qualcuno molto più dinamico, forse non fisicamente ma sicuramente gli sarà tolta quella rubrica. Già so il sostituto ma non lo posso dire. Non credo che in questo rimpasto sarà escluso dalla giunta ( se fossi in lui non dormirei tranquillissimo)  ma pare che gli sarà data soltanto qualche altra rubrica.  Firma le delibere di giunta come assessore anziano e non potrà fare finta di non sapere? Nessuno della giunta potrà fare finta di non sapere, non solo Moschella, perché non parliamo di gente stupida, e sono capacissimi di intendere e di volere.

Il cimitero è d’attualità. Non perché qualcuno lo sta ripulendo e mettendo in sicurezza. Non per questo. Italgarozzo ha deciso una nuova tassa da 600 euro per potersi tenere il loculo. Ma ha fatto i conti sbagliati, come quando fa i bandi

Io ho grande stima per Alessandra Furnari e sono certo che rimedierà a questo pasticcio. Toccare i defunti non è mai bello e ci sarebbe voluta una certa delicatezza e tatto che non si è avuta. Per anni, ed anche prima della sindacatura di Garozzo, quando mancavano soldi si prendevano dal bilancio del cimitero, un’usanza triste che ci ha condotti a questa situazione. Chi ha firmato i contratti venticinquennali dovrà pagare, dando molto più tempo che i 30 giorni fissati, per tutti gli altri pensare che una delibera del 96 fosse retroattiva lo trovo assurdo. Ci sono molti avvocati in giunta se ne renderanno conto da soli.

Coppa Italia hanno fatto un anno di nullismo. In un anno niente strade, niente scuole, niente aria pulita, niente lavoro, niente direzione artistica per il teatro, niente indifferenziata, niente di niente

E’ chiaro che se la guardo dal mio punto di vista sono una fonte inesauribile di ispirazione, per la città in realtà una delusione. Credo che il termine giusto sia esattamente questo fino adesso, delusione. Pagano un bilancio all’osso, una giunta non politica, un consiglio in opposizione e spesso di traverso senza numeri che lo sostengono, un sindaco che non si è ancora bene reso conto di essere sindaco, e Coppa che altre due rubriche rognose se le poteva pure prendere.  Tar permettendo questa sarà per altri 4 anni per cui auguriamoci che gli aggiustamenti in giunta portino qualche risultato migliore.

Hai cinque minuti per dire i nomi dei deputati nazionali e regionali del M5S? 50 minuti per dire qualcosa che hanno fatto per il territorio

Invertiamo la cosa dammi 50 minuti per cercare i nomi su google dei deputati del 5 stelle e in 5 minuti ti dico cosa hanno fatto. Vedi quando vieni eletto senza dover fare niente, poi la tua mente si abitua a questo percorso, per cui loro hanno capito che se non fanno niente difficilmente gli si potrà dire hai sbagliato e per cui saranno rieletti. Il sistema Zito, dopo 5 anni di anonimato alla regione si ricandida e con 200 euro di campagna elettorale prende 18 mila voti, che dopo che lo ha saputo Gennuso gli è preso un mezzo infarto.

Targmen sta preparando un’altra serie di targhe e premi per la prima decade di luglio. A proposito, ce la farebbe il nostro turismo ad andare avanti senza le Archimedee, Off, la regata storica, il premio Accolla?

Ho pregato il Sindaco di premiarmi a costo che la targa l’acquisto io, voglio solo la foto, in questa cosa è un mito. Quelle quattro citate sono le uniche quattro cosine che questa amministrazione in vario modo sta finanziando, divertente una delle motivazioni che ha indotto l’amministrazione a questa scelta, “perché essendo cose già fatte che hanno avuto oltre 10 mila spettatori l’anno scorso meritano di essere ripresentate”. Chi scrive le delibere o chi le detta a volte credo che sia un autore di Zelig. D’altronde così tanta fantasia non poteva che non uscire dall’assessorato di Granata. Andrò a contare gli spettatori quest’anno.

La chiesa siracusana come farà a tirare avanti senza centri di accoglienza per migranti?

I migranti sono un problema troppo complesso. Che mi divide in due, da una parte il mio lato cristiano che dice aiuta il prossimo tuo e dall’altro il lato sociale che chiaramente spesso non permette una buona integrazione per queste persone in territori difficili come il nostro.  Anche qui ci vuole buonsenso. Della chiesa non parlo quasi mai, almeno quella me la tengo buona, che con un’Ave Maria e due Padre Nostro mi assolve dai miei peccati.