Privacy Policy MIASMI ASSASSINI/ PER TORNARE ALLA VITA LA STRADA GIUSTA E' QUELLA DELLE BONIFICHE, PRIMA CHE I VECCHI MOSTRI CI AMMAZZINO TUTTI – I Fatti Siracusa

MIASMI ASSASSINI/ PER TORNARE ALLA VITA LA STRADA GIUSTA E’ QUELLA DELLE BONIFICHE, PRIMA CHE I VECCHI MOSTRI CI AMMAZZINO TUTTI

MIASMI ASSASSINI, EMISSIONI CRIMINALI, INCHIESTA DI RAI3 SUI TIMORI, LA DENUNCIA QUOTIDIANA DI PADRE PALMIRO PRISUTTO.  Così oggi, vediamo invece cosa succedeva il 4 dicembre 2012 e cioè sei anni fa sugli stessi pericoli e sugli stessi argomenti:

“Ieri abbiamo avuto il tavolo prefettizio per discutere di ambiente… erano presenti ARPA, CIPA, protezione civile Priolo e Melilli, ISAB, ISAB Energy, ESSO, Giovanni Parisi vicesindaco Priolo, Luciano Gianni ass. Ambiente, dirigente ambiente Priolo, Sua Eccellenza il Prefetto…In particolar modo si è parlato di emissioni H2S: l’ARPA ha presentato un documento, frutto di uno studio durato 1 anno dal quale sono scaturiti dei provvedimenti e suggerimenti di adeguamenti per le principali aziende del polo industriale…Insieme al vice sindaco abbiamo chiesto con forza che le Aziende adottino in maniera celere, tempestiva questi provvedimenti, volti a monitorare, misurare e controllare le emissioni… abbiamo sostenuto che il nostro territorio, i nostri cittadini non possono più subire, lo abbiamo detto a gran voce…
abbiamo chiarito il concetto che quando avviene un problema abbiamo bisogno di capire chi, cosa e come…pare ci sia una certa disponibilità ad accogliere le nostre istanze e parrebbe che gli interventi si possano programmare all’interno della fermata prevista già dai primi mesi del nuovo anno…abbiamo anche richiesto di stabilire un nuovo protocollo tale per cui a prescindere dal territorio in cui ricade l’impianto vengano informati tutti i comuni dell’area industriale…seguiremo con attenzione gli sviluppi e gli eventuali aggiornamenti”.

Adeguamenti, monitoraggio, controllo delle emissioni. Cioè sei anni fa si dicevano le stesse minchionerie che si dicono oggi per prendere in giro i residenti di Siracusa, Augusta, Priolo e Melilli mentre le famiglie continuano a contare i loro morti. Sei anni fa si dicevano le stesse bugie che dice oggi l’associazione industriali di Siracusa che contesta l’inchiesta di Rai3 perchè non inclusiva e dice che è tutto sotto controllo. Insomma, i morti di tumore, i bambini malformati, i pesci mostro ve li siete inventati tutti quelli che siete contro il giusto profitto delle imprese che ci hanno dato lavoro e intelligenza ambientale. La politica e il sindacato tacciono, sono tutti coinvolti e tutti responsabili, in primis quelli che per 30 anni hanno fatto finto di nulla e oggi…raccolgono firme in cerca di verginità ormai irrimediabilmente compromesse. Ci vuole una rivoluzione pacifica, ma anche la cacciata di aziende, politici e sindacati che per 30 anni hanno fatto i compagni di merenda. L’unica strada per ritornare alla vita sono le bonifiche che da sole daranno 20 anni di lavoro alla comunità siracusana. E dopo ritorneremo alle nostre vocazioni naturali, i vecchi mostri del Petrolchimico ci hanno ammazzato (quasi) tutti. Esorcizziamoli.