Privacy Policy TRE UOMINI E UNA DONNA IMPUGNANDO UNA PISTOLA RAPINANO UNA TABACCHERIA DI BELVEDERE – I Fatti Siracusa

TRE UOMINI E UNA DONNA IMPUGNANDO UNA PISTOLA RAPINANO UNA TABACCHERIA DI BELVEDERE

Nella serata di ieri, un’operazione congiunta dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, della Stazione di Belvedere e della Tenenza di Floridia, ha consentito di assicurare alla giustizia i 4 responsabili di una rapina a mano armata avvenuta poco prima ai danni di un tabaccaio di Belvedere.

Nel tardo pomeriggio di ieri infatti, poco prima dell’orario di chiusura, 4 giovani dopo aver fatto un rapido sopralluogo nell’esercizio commerciale che intendevano colpire, sono entrati a volto coperto e impugnando una pistola hanno minacciato di morte il titolare in caso non gli avesse consegnato tutto l’incasso giornaliero.

Assicuratisi rapidamente il bottino, ancora in corso di quantificazione e ammontante probabilmente a qualche migliaio di euro, i quattro rapinatori si sono dati repentinamente alla fuga facendo perdere le loro tracce. A questo punto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Belvedere che hanno effettuato i primi rilievi e acquisito le immagini di videosorveglianza e le testimonianze di chi era riuscito a vedere i rapinatori in fuga. Grazie ad un rapido coordinamento info-investigativo i Carabinieri della Tenenza di Floridia e del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno riconosciuto 2 dei 4 rapinatori e hanno dato immediato avvio alle ricerche che hanno consentito di procedere all’arresto dei 4 rapinatori.

A seguito di accurate perquisizioni personali e domiciliari è stato possibile anche recuperare l’arma utilizzata per commettere il reato, risultata essere una pistola a salve, priva di tappo rosso, fedele riproduzione della pistola beretta mod. 92.

I soggetti arrestati si identificano in Melino Mario, disoccupato classe 1982, Italia Denise, disoccupata classe 1996, Caracciolo Danilo, operaio edile classe 1997 e Puglisi Sebastiano, operaio edile classe 1996, tutti floridiani con precedenti di polizia.

Accompagnati presso i locali della Tenenza di Floridia per le incombenze di rito, i 4 arrestati sono stati infine sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.