Privacy Policy ALDA ALTAMORE RICONFERMATA SEGRETARIA PROVINCIALE DELLA UIL FPL – I Fatti Siracusa

ALDA ALTAMORE RICONFERMATA SEGRETARIA PROVINCIALE DELLA UIL FPL

Rep: Alda Altamore riconfermata alla segreteria provinciale della Uil Fpl Siracusa. Segreteria che sarà composta anche da Eugenio Cosetta per la Sanità, Vito Orlando per il comparto dei Regionali, Lino Santangelo e Mariolina Magnano per il comparto Enti Locali e Corrado Caruso come Segretario Organizzativo. La rinomina al termine del congresso provinciale che si è svolto questa mattina nella sala congressi dell’Area Marina Protetta del Plemmirio al Castello Maniace, presieduto dal segretario generale territoriale della Uil Siracusa-Ragusa-Gela, Stefano Munafò che ha anche ricordato il compianto Ciccio Abela con un minuto di raccoglimento.

“Avrei dovuto stilare un lungo elenco di tutte le disgrazie della nostra società per una politica inetta? Avrei dovuto parlarvi di tutto ciò che non va e non da ieri? – questa l’introduzione di Altamore preceduta da un significativo video di Papa Francesco a Scampia sull’importanza del lavoro e la dignità che si perde quando manca esso – Cosa dovrei dirvi? Che i sindacati siamo oramai considerati obsoleti o senza speranza? Non credo, perché siamo ancora qui solo per il fatto che siamo lavoratori e anche se senza stipendio da mesi perché costretti ad interloquire con gente che va avanti tipo sindrome da Marchese del Grillo, siamo quelli che ci mettono sempre la faccia. Lo fa senza alcuna tutela in fatto di sicurezza e lavoro appunto. Vogliamo parlare di rinnovo contrattuale? Il ruolo fondamentale lo ha avuto il nostro segretario generale nazionale Carmelo Barbagallo nella contrattazione. Chi ci governa, oggi, dimentica che lo fa dopo aver promesso risorse che non c’erano mai state, che c’erano solo richieste peggiorative per i lavoratori. Siccome non ci sta bene quello che avete proposto e certamente meritavamo di più delle 85 euro definite, noi andiamo avanti per la nostra strada pur accettando ciò che ci serve per andare avanti. Le nostre difficoltà, poi, arrivano anche in sede di tavolo di trattative – aggiunge ancora Alda Altamore – poiché c’è chi ha atteggiamento costruttivo ma anche chi è fortemente distruttivo: fortunatamente i lavoratori sanno chi sta al loro fianco veramente. Io ringrazio la Uil e la Fpl perché non sarà il migliore dei contratti di lavoro quello che abbiamo ottenuto ma noi ci siamo e ci saremo sempre. Per le varie campagne, a partire dalla sicurezza sul lavoro, l’applicazione contrattuale nelle varie sedi di lavoro, l’esigibilità piena di ogni somma spettante ai lavoratori e pari diritti. Argomento Rsu: noi siamo l’ultima espressione di democrazia diretta, a tutti coloro che si sono scommessi nelle nostre liste io dico grazie perché il nostro segretario generale Michelangelo Librandi è candidato nelle Rsu del proprio posto di lavoro, perché noi ci mettiamo la faccia. Non chiudiamo gli occhi davanti alle ingiustizie. A noi tocca tutelare tutti e gridare forte parole desuete come etica, volontà, servizio. Fare la differenza? Noi la facciamo. Perché occorre rispetto per i lavoratori e i cittadini, perché da noi tutto ciò rimane la priorità assoluta”. Questa poi la considerazione finale del rieletto segretario della Uil Fpl: “Qualcuno ha provato a convincerci che per avere più lavoro dovevamo rinunciare ai diritti.Niente di più falso.Per avere più lavoro ci vuole più rispetto.Per i lavoratori e i cittadini”.