Privacy Policy LIDDO SCHIAVO: VOTERO' L'AMODDIO ALLA CAMERA E VOTERO' ANCHE LA FURNARI AL SENATO, SONO FATTO COSI' – I Fatti Siracusa

LIDDO SCHIAVO: VOTERO’ L’AMODDIO ALLA CAMERA E VOTERO’ ANCHE LA FURNARI AL SENATO, SONO FATTO COSI’

Liddo Schiavo, ti hanno scartato alle Nazionali, e ora che fai? Magari ti candidi sindaco visto che tutti si candidano sindaco a Siracusa
Mha, me lo chiedono in tanti, da destra e da sinistra e magari dal firmamento stellato. Ma nessuno del mio partito.
Chi voti fra Furnari e Amoddio, ammesso che voti qualcuna delle due?
Voterò sicuramente Sofia alla Camera. Dei parlamentari fantasmi della nostra provincia, stoccati al Parlamento in questa ultima Legislatura, credo sia l’unica che abbia fatto sentire la sua voce e contemporaneamente voterò Maria Elena, non posso crederci, che sballo, ma forse è una bufala. Voterò anche la Furnari al Senato nel collegio Ragusa e Siracusa. In tal senso voglio tranquillizzare i nostri elettori e parecchi attivisti del PD locale dicendo loro che non si tratta di un candidato calato dall’alto come voi dite ma è indigena, autoctona, “sarausana Hiee” come Santa Lucia. Se non la conoscete non è colpa sua.
Marziano e Zappulla rottamati, eppure si tratta di gente in gamba, di tipi che conoscono la politica, il sindacato, i lavoratori…
Come sai non vado spesso a cena con le due personalità politiche che citi. Anzi credo di non esserci andato mai. Non sono amici in senso stretto, non meritano sicuramente la rottamazione, semmai una revisione per potere procedere altri 5 anni.
Hai seguito le cose di Forza Italia, la Prestigiacomo, i Cannata
Si, io seguo tutto, ho questo vezzo. Cosa vuoi che ti dica sono ca…voli loro. Noi abbiamo già i nostri da bollire. Si aprirà una piena che tracimerà un po’ qui un po’ li e avrà ripercussioni anche sul comune di Siracusa e sulla scelta del prossimo sindaco.
La verità vera, la Garozzo Band quanto milioni di finanziamenti per Siracusa ha perso?
Nonostante i proclami credo che parecchio gli sia sfuggito. I giovani rampanti spesso presi dalla foga del comando ignorano che non vi sono più trasferimenti a iosa e anche le comunicazioni, in virtù dell’ultima riforma della P.A., non vanno più notificate agli Enti ma sono questi che devono andarle a cercare negli appositi siti. I soldi, continuo a dire, ci sarebbero ma bisogna andare a scovarli attraverso procedure complesse e inusuali a chi pensa che basti aprire la borsa per spendere. Occorre pertanto progettare e pianificare parole difficili nella semantica comune ma ancora più ostiche nelle procedure. Molto spesso per ottenere risorse occorre una quota di cofinanziamento e in tal senso vanno pianificati anche i bilanci, in modo particolare quello di previsione che spesso va approvato ad esercizio già scaduto. In virtù di quanto detto credo sia difficile quantificare quanto mi chiedi. Però dicono di aver ottenuto risorse in questo senso, almeno nelle conferenze stampa. Ma non è tutto negativo sono riusciti ad accendere mutui milionari per la sistemazione di strutture comunali, anche se qualcuna di esse era già stata finanziata a fondo perduto, magari a loro insaputa.
SABATO L’INTERVISTA INTEGRALE